Come utilizzare i modelli di After Effects

Adobe After Effects è uno strumento basato su video utilizzato per aggiungere elementi a immagini e animazioni in movimento. I designer lo usano per creare titoli, introduzioni e transizioni tra i videoclip per migliorare il valore di produzione di animazioni e progetti video.

After Effects è uno di quegli strumenti ricchi di chicche, inclusi i modelli che è possibile utilizzare per accelerare i flussi di lavoro del progetto. Puoi creare i tuoi modelli o trovarli e scaricarli da altre fonti.

Qui abbiamo una guida all'uso di After Effects in modo da avere tutto il necessario per iniziare o utilizzare meglio il software.

Esplora i modelli di After Effects

Come utilizzare i modelli di After Effects

Un modello di After Effects è un file di progetto di animazione / video pre-creato con elementi di design che è possibile personalizzare e aggiungere ai progetti più grandi. I migliori modelli sono spesso realizzati da designer professionisti e possono aiutare i progetti di avvio rapido per coloro che non hanno familiarità con lo strumento o necessitano di un risparmio di tempo nel flusso di lavoro.

L'uso di un modello After Effects è semplice e può aiutarti ad aggiungere un tocco professionale a un progetto video con fantastiche transizioni o introduzioni e outro.

La maggior parte dei modelli scaricabili verrà fornita con le istruzioni, ma ecco il riassunto di cosa fare una volta che hai un file da utilizzare.

  • Apri il progetto e importa i file che desideri aggiungere (salva i modelli in una cartella comune per facilità d'uso)
  • Individua le composizioni in cui desideri apportare modifiche
  • Sostituisci gli elementi segnaposto con la tua grafica o modelli (qui è dove fai tutte le personalizzazioni)
  • Ripeti se necessario per più livelli di effetti

Come installare / importare i modelli di After Effects

Dopo aver scelto un modello After Effects, ti consigliamo di installarlo per l'uso sul tuo computer.

Innanzitutto, decomprimere il download del modello.

Quindi copia lo script del modello, se necessario), terminando con .jsxbin nella cartella After Effects sul tuo computer:

  • Mac: / Applicazioni / After Effects CS [x] / Scripts / ScriptUI Panels
  • Windows: C: \ Programmi \ Adobe \ Adobe After Effects CS [x] \ Support Files \ Scripts \ ScriptUI Panels

Se lo fate mentre After Effects è in esecuzione, sarà probabilmente necessario riavviare.

Quindi aprire il file modello, terminando con .aep. La maggior parte dei modelli scaricabili viene inoltre fornita con le istruzioni se è necessario aiuto per importare / installare il file dopo il download.

Se hai un modello che ami, puoi persino dire ad After Effects di caricare questo modello con ogni nuovo progetto nelle Preferenze. Passa al modello salvato e salva.

Come organizzare i modelli di After Effects

La chiave per rendere qualsiasi software il più efficiente possibile è organizzarlo in modo comprensibile.

After Effects non viene fornito con un set di cartelle già pronto per i modelli, ma è possibile creare una struttura di cartelle modello per semplificare notevolmente l'utilizzo dei modelli.

Crea una cartella (Modelli After Effects) e inseriscila in un percorso facile da ricordare. Potete aggiungerlo alle cartelle dei file di programma After Effects, ai documenti o persino al desktop. L'unica cosa che conta è che sai come stai salvando i file.

Quindi aggiungere i file modello decompressi in questa posizione. (Mi piace nominarli in base alla funzione, ma non è necessario modificare il nome dal download.)

Ciò faciliterà la ricerca e l'apertura di questi file (o il collegamento da caricare con ogni nuovo progetto).

I modelli di After Effects funzionano con gli altri file

I modelli di After Effects possono aiutare ad accelerare i progetti e risparmiare tempo se si utilizza sempre la stessa grafica animata. La cosa bella dell'uso di uno strumento come After Effects è che è compatibile con altri prodotti Adobe in modo che la grafica che crei possa essere utilizzata su altri strumenti, come Premiere Pro.

Puoi anche importare il lavoro svolto con altri strumenti in After Effects e persino creare e salvare il tuo modello. Se non hai familiarità con esso, puoi quasi pensare ad After Effects come la versione di Motion Graphics di Photoshop.

È possibile modificare, regolare e importare i file attraverso lo strumento per creare video e clip animati più impressionanti.

5 motivi per usare i modelli di After Effects

Se non hai ancora provato un modello di After Effects, ci sono molti motivi per pensarci e iniziare a cercare un'opzione che ti piace.

  1. Risparmia tempo e denaro: iniziare con un modello può ridurre in modo significativo la quantità di tempo necessaria per completare un progetto, e questo è tempo e denaro in tasca.
  2. Tecniche tecniche per apprendere lo strumento: se non conosci il software, i modelli forniscono una solida base per capire come fare cose diverse e come funziona After Effects.
  3. Amplificazione della produzione: un modello professionale ha un bell'aspetto e può aggiungere valore al tuo progetto video.
  4. Opzioni illimitate: i modelli sono in circolazione da abbastanza tempo che quasi tutto è già stato fatto. Se puoi sognarlo, probabilmente troverai un modello per questo.
  5. Fornisci creatività e tendenze: cerca un modello con una data di rilascio più recente e potresti trovare incluse alcune delle ultime tendenze nel design. Questo può aiutarti a pensare in modo ancora più creativo ai progetti, suscitando ispirazione.

Conclusione

Come i modelli per altri strumenti, il vantaggio più significativo di un modello di After Effects è aiutare ad accelerare un flusso di lavoro o produrre facilmente una tecnica specifica. Mentre puoi crearne uno tuo, ci sono molte opzioni scaricabili da altre fonti tra cui scegliere.

© Copyright 2022 | computer06.com