10+ tendenze di marketing video per il 2020

Quasi ogni previsione di marketing, risorsa o guida pratica per il 2020 include gli stessi consigli: il video deve essere parte della tua strategia. Ma quale tipo di video marketing è più importante in questo momento?

Dai super-brevi (micro) video clip, ai video live sui social media, agli annunci e alle storie di produzione completa, esamineremo alcune delle principali tendenze di marketing video per l'anno e come puoi incorporarle nel tuo piani di progettazione e marketing.

Immergiamoci e abbracciamo il video come il nuovo canale di marketing che devi ottenere giusto!

Esplora Envato Elements

1. Meno produzione

I video altamente prodotti sono usciti - a meno che non si stia realizzando un film - e l'azione rapida, i video in stile blog sono presenti. L'aumento dei video sui social media e YouTube ha cambiato il valore della produzione per gli spettatori.

L'altro motivo di questa tendenza tecnica di video marketing? È veloce, agile e adattabile.

Invece di inviare un semplice tweet, le persone possono interagire tra loro online utilizzando la messaggistica video. Pensa a quante altre richieste di video stai ricevendo, anche se i feed di messaggi diretti (come LinkedIn) ai canali pubblici (Facebook e Instagram).

2. Video di formato più lungo

Alcuni video sembrano essere sempre più brevi, ma i video di formato più lungo sono in aumento. Le persone si stanno abituando a guardare video online completi, dalle clip sui social media e alle interviste che durano diversi minuti ai video episodici completi su YouTube.

Il trucco per un video di formato più lungo è che deve essere buono. (Pensa di essere risucchiato in quelle dimostrazioni di ricette su Facebook. Potrebbero durare 2 minuti ma vuoi vedere il cibo finito.)

Sapevi che i video più lunghi possono effettivamente comportare tassi di coinvolgimento più elevati? Uno studio condotto da Twentythree.net ha rilevato che i video di durata superiore a 15 minuti rappresentano il 50 percento di tutto il coinvolgimento dei video, ma solo l'8 percento dei contenuti. Pensaci un attimo. Puoi produrre meno video più lunghi e ottenere risultati migliori.

Subaru ha portato la sua popolare campagna "Dog Tested" su YouTube, mostrando i risultati della campagna pubblicitaria. Il video dietro le quinte dura un minuto e il canale ha oltre 318.000 iscritti. (Pensaci: queste sono persone che hanno cercato uno spot da guardare online.)

3. Contenuto educativo e formativo

Dalle domande frequenti all'apprendimento di come utilizzare un nuovo prodotto all'apprendimento online in ambito universitario, i contenuti di istruzione e formazione sono uno dei tipi di contenuti video più richiesti.

Secondo un rapporto di Wyzowl, il 68% dei consumatori preferisce guardare video per conoscere nuovi prodotti o servizi. È molto più che leggere articoli, infografiche, e-book e manuali o vedere le presentazioni combinate.

Se stai lottando con il tipo di contenuto video da produrre, questo è il punto di partenza. Crea qualcosa che aiuti gli utenti a capire meglio chi sei, cosa fai o il tuo servizio o le offerte di prodotti. E condividilo!

4. Altre "storie" dal vivo

Le "storie" dal vivo non sono solo per Instagram. Stanno assumendo tutti i tipi di formati video in spazi pubblici e più privati, come chat web o conferenze.

Il video istantaneo crea una connessione autentica con gli utenti che preferiscono.

Secondo Livestream, l'80% del pubblico ha affermato che preferirebbe guardare i video live di un marchio piuttosto che leggere un post sul blog e l'82% preferisce i video live ai post sui social media.

Quindi, se non vai in diretta, potrebbe essere il momento di pensarci. Ricorda solo di mantenere il video succinto e al punto e assicurati che la qualità audio e video sia buona. Il primo motivo per cui gli spettatori si allontanano dal video in diretta è di scarsa qualità.

E se il video include contenuti senza tempo, considera di contrassegnarli o evidenziarli in modo che possano essere riprodotti in un secondo momento.

5. Opzioni video interattive

Il video interattivo è disponibile in molte forme. Potrebbe essere una realtà virtuale o un gioco o elementi, collegamenti o opzioni di accompagnamento su un sito Web o con un post condiviso.

Tuttavia, una cosa è di tendenza: devi dare agli utenti qualcosa da fare dopo aver visto il video. Continua l'impegno. Non lasciarlo fermare con una vista. Gli utenti che rimangono con te e guardano un video sono già coinvolti con il tuo marchio e i tuoi contenuti e hanno ancora più probabilità di continuare tale coinvolgimento. Mantieni la connessione con un'opportunità interattiva.

La chiave per far funzionare l'interattività è assicurarsi che si allinei con il video stesso. Il collegamento o l'azione successiva dovrebbe essere intuitivo e interessante.

Prendi nota di come Maybelline, sopra, sovrappone i video dietro una scatola che include un invito all'azione. Questa semplice stratificazione degli elementi può aiutare gli utenti a interagire più a lungo con i contenuti grazie a un gancio video. Quando pensi ai video e all'interattività, prendi in considerazione modi diversi da AR e VR per implementarlo.

6. Ottimizzazione silenziosa

I sottotitoli e le istruzioni o le informazioni sullo schermo sono fondamentali per garantire che i contenuti video raggiungano pienamente il pubblico.

I social media hanno cambiato il gioco quando si tratta di video marketing. Un numero significativo di utenti sta guardando senza audio.

Ci sono molte ragioni per cui non vogliono che i colleghi sentano ciò che è sullo schermo accanto a loro per guardare i video in luoghi pubblici sui telefoni al fastidio generale dell'audio. Ma devi creare video per coloro che non vogliono ascoltare.

I sottotitoli e le istruzioni o le informazioni sullo schermo sono fondamentali per garantire che i contenuti video raggiungano pienamente il pubblico. Ciò può influire sul modo in cui registri i video per il marketing e su come li modifichi per la riproduzione.

La buona notizia è che l'ottimizzazione per la riproduzione senza audio può effettivamente aiutare a rendere i contenuti video accessibili a più persone. Abbiamo una guida per l'accessibilità per te qui e include alcuni strumenti per la didascalia dei video.

7. Video a 360 gradi

A seconda del tipo di contenuto che produci, il video a 360 gradi potrebbe essere il tuo nuovo migliore amico del marketing.

Per i siti di viaggio, immobili, vendita al dettaglio ed eventi c'è un potenziale infinito di poter creare video che mostrano un intero prodotto o scena.

Il grande vantaggio di questo stile video è che richiede impegno. Per vedere la maggior parte dei video a 360 gradi, gli utenti devono fare clic e spostarsi con esso. Crea un'esperienza utente distinta che può aiutare a connettere le persone che interagiscono con il video e la società o il marchio.

È anche più facile da creare di quanto si pensi. Non è necessaria alcuna attrezzatura sofisticata. Crea un video a 360 gradi con uno smartphone, GoPro e ricama tutto insieme con un'app.

8. Vlogging vs. Blogging

Vloggare su YouTube (altre altre fonti video) è il nuovo blog. Diari video, recensioni ed esercitazioni sono un ottimo modo per aiutare le persone a trovare il tuo prodotto o servizio.

Inoltre, è un segmento di marketing in crescita.

Il vlogging sta diventando sempre più mainstream con strumenti come Instagram TV e la natura fai-da-te di questi video. Non è necessario disporre di apparecchiature di fascia alta per raccontare una storia video online, solo un telefono, un microfono costoso, un software di editing (o un'app) e YouTube.

9. Video verticale

.embed-container {posizione: relativa; imbottitura inferiore: 56, 25%; altezza: 0; troppo pieno: nascosto; larghezza massima: 100%; margin-bottom: 2em; } .embed-container iframe, .embed-container object, .embed-container embed {position: absolute; in alto: 0; sinistra: 0; larghezza: 100%; altezza: 100%; }

Alcuni di voi si arrabbieranno: il video verticale è qui per rimanere (per un po 'comunque).

Puoi ringraziare Instagram Stories e TV per questo. Ma Facebook e YouTube supportano anche video verticali. E pensa a come effettivamente tieni il telefono: è in verticale.

Anche i video quadrati stanno guadagnando popolarità, sebbene non nella stessa misura.

Dipende da dove prevedi di pubblicare e condividere. Il video orizzontale è ancora il migliore per i siti Web visualizzati su monitor widescreen e formati di annunci video (anche se alcuni di questi sono più quadrati). Il video verticale è la cosa giusta per i social media.

10. Annunci video super corti

Che cosa succede se l'annuncio video termina la riproduzione prima che venga visualizzata l'opzione "salta"? In un certo senso garantisce che tutto il contenuto verrà visualizzato.

Gli annunci video super corti (o micro) stanno prendendo piede.

La sfida è creare qualcosa di abbastanza interessante da fare clic in 6-10 secondi. Ma gli annunci video brevi possono prendere in giro gli utenti quanto basta per farli desiderare di più. Utilizza elementi visivi frenetici o molto coinvolgenti per attirare gli utenti e attirarli sul tuo sito Web con questa tendenza di marketing video.

11. Video ricercabile

Se stai creando video, assicurati che Google possa trovarlo. Il gigante dei motori di ricerca esegue la scansione dei video e i risultati verranno visualizzati nei risultati di ricerca e di ricerca video.

Migliori sono le informazioni fornite, migliore sarà quando le persone trovano contenuti video dalla ricerca. Google ha molte informazioni su come strutturare i contenuti video per sfruttare al meglio la ricerca.

Mentre questa tendenza ha meno a che fare con i contenuti video, ha un grande impatto sui tuoi sforzi complessivi di marketing. Se stai impiegando del tempo per creare video, prenditi qualche minuto in più per assicurarti che venga visto da quante più persone possibile.

12. Contenuti video acquistabili

Crea un video che mostra un prodotto o un servizio e consenti agli utenti di scorrere per acquistare.

I video si sono lentamente insinuati nell'e-commerce. E non solo per i revisori online.

I video acquistabili sono brevi video clip che consentono agli utenti di fare clic (toccare) e acquistare istantaneamente. Non devono lasciare il video per effettuare la conversione.

In sostanza imiti l'esperienza di un sito Web (pensa alla tua intestazione di eroe o ai principali elementi b-roll) in modo che gli acquirenti possano effettuare un acquisto senza lasciare i social media o il sito Web su cui si trovano. Probabilmente stai vedendo questi video tutto il tempo - di solito compaiono tra storie di Instagram da persone che segui.

Il contenuto acquistabile sta crescendo. Il formato è semplice: crea un video che mostra un prodotto o un servizio e quindi consenti agli utenti di scorrere per acquistare utilizzando gli annunci Instagram o Snapchat.

13. Meno produzione

Le tendenze del marketing video erano sempre focalizzate sulla produzione e sulla cinematografia. Non più.

Il video marketing di oggi riguarda la creazione di contenuti autentici di cui le persone si fidano. Dovrebbero pensare che sia reale - il video eccessivamente raffinato potrebbe non sembrare accessibile o realistico.

La buona notizia è che questo è più facile per te. Gran parte del contenuto video sui social media è in realtà prodotto su tablet e telefoni. Inoltre, non ti sentirai male nell'usare un'opzione a basso budget solo una manciata di volte prima di passare a qualcos'altro.

14. Ottimizza per canali diversi

I giorni in cui è possibile creare una clip e usarla ovunque sono andati.

Il tipo, la dimensione e il formato del video possono influire sul coinvolgimento di diversi gruppi di utenti. I giorni in cui è possibile creare una clip e usarla ovunque sono andati.

Pensaci: suono vs. nessun suono, orientamento orizzontale vs. verticale, collegamento shoppable o no, e l'elenco continua. È necessaria una clip per ogni piattaforma specifica per ottenere i migliori risultati possibili.

Il software di modifica sarà il tuo migliore amico qui perché puoi prendere lo stesso video di base e ritagliare, modificare ed esportare per canale. Vale la pena il tempo per ottenere i più alti tassi di coinvolgimento possibili.

Conclusione

Anche se non sei un videografo, è importante capire come il video verrà incorporato nei piani di marketing e design. Probabilmente continuerà a crescere come parte della tua strategia online.

Usa i video nei progetti di siti Web, nei social media e come pubblicità autonoma per interagire con gli utenti in un modo che ritengono estremamente coinvolgente.

© Copyright 2022 | computer06.com