Recensione di MediaMonkey

Efficacia
5 su 5
Tanti potenti strumenti di gestione della libreria multimediale prezzo
5 su 5
A partire da $ 24, 95 USD per tutti gli aggiornamenti 4.x. facilità d'uso
3, 5 su 5
L'interfaccia utente potrebbe essere lucidata per una migliore usabilità supporto
4.5 su 5
Email per problemi tecnici, forum per il supporto della community

Riepilogo rapido

Per gli utenti che sono alla ricerca di un potente programma per gestire le loro grandi librerie multimediali, MediaMonkey offre una gamma completa di funzionalità che coprono praticamente qualsiasi situazione multimediale immaginabile. Che tu abbia mille file da gestire o centomila, MediaMonkey può elaborare e aggiornare tutti i tuoi file e poi organizzarli automaticamente come preferisci.

Sfortunatamente, quel grado di controllo comporta un compromesso in termini di interfaccia utente e facilità d'uso. Gli strumenti di base sono facilmente utilizzabili, ma le funzionalità più potenti richiedono un po 'di tempo per l'apprendimento. Una volta che lo vedi frustare un casino di file multimediali in una libreria organizzata in modo coerente, tuttavia, sarai felice di aver preso il tempo di imparare i suoi piccoli trucchi!

Ottieni MediaMonkey


Cosa mi piace
  • Lettore multimediale multiformato
  • Editor tag automatico
  • Organizzatore automatico di biblioteche
  • Sincronizzazione dei dispositivi mobili (compresi i dispositivi iOS)
  • Estensioni di funzionalità sviluppate dalla comunità
  • Interfaccia skinnable
Cosa non mi piace
  • L'interfaccia predefinita potrebbe essere molto meglio
  • Difficile da imparare

MediaMonkey Gold

Valutazione complessiva: 4, 2 su 5 Windows, $ 24, 95 Scarica

Navigazione veloce

// Perché dovresti fidarti di me?
// Domande frequenti su MediaMonkey
// Una recensione più approfondita di MediaMonkey Gold
// I motivi alla base delle mie valutazioni
// Alternative MediaMonkey Gold
// Conclusione

Perché dovresti fidarti di me?


Mi chiamo Thomas Boldt e lavoro con i media digitali sui computer di casa quasi da quando il concetto è stato inventato. Il download di file multimediali tramite una connessione Internet dial-up è stato un processo dolorosamente lento, ma è stato anche ciò che ha dato il via alla mia raccolta multimediale.

Da allora, ho sviluppato solo la mia collezione, il che mi ha dato una chiara comprensione di come si è evoluto il mondo dei media digitali. Come parte della mia successiva formazione come graphic designer, ho trascorso molto tempo a imparare i dettagli dell'interfaccia utente e il design dell'esperienza, il che mi rende facile individuare le differenze tra un programma ben progettato e uno che richiede un po 'di lavoro .

MediaMonkey non mi ha fornito una copia gratuita del proprio software in cambio di questa recensione e non ha avuto alcun input editoriale o controllo sul contenuto. Tutte le opinioni espresse in questa recensione sono mie.

Inoltre, potrebbe essere utile notare che abbiamo effettivamente acquistato il programma con il nostro budget (ricevuta di seguito) per condurre questa recensione. Ciò mi ha permesso di accedere e testare tutte le funzionalità premium.

Domande frequenti su MediaMonkey

Che cos'è MediaMonkey?

È un gestore multimediale incredibilmente potente e flessibile per il collezionista dedicato e non è davvero destinato all'utente di contenuti multimediali occasionali.

Combina una serie di programmi diversi in uno, tra cui un lettore multimediale, un ripper / codificatore di CD, un gestore di tag e un gestore di librerie multimediali avanzate. È stato in sviluppo per 16 anni ed è stato finalmente rinominato da Songs-DB in MediaMonkey con il rilascio della v2.0 nel 2003.

MediaMonkey è gratuito?

La versione gratuita è ancora un ottimo programma e non ha alcuna limitazione d'uso, ma manca solo alcune delle opzioni più avanzate.

Puoi sbloccare le più potenti funzionalità di organizzazione della libreria multimediale e risparmiare innumerevoli ore di sforzo acquistando la versione Gold del software. Per visualizzare l'elenco completo delle differenze tra le due versioni, è possibile visualizzare un elenco di confronto qui sul sito Web MediaMonkey.

MediaMonkey è sicuro da usare?

L'applicazione è perfettamente sicura da usare dal punto di vista della sicurezza del software. Il file di installazione e i file di programma installati superano i controlli di Microsoft Security Essentials e MalwareBytes Anti-Malware e non viene installato alcun software di terze parti indesiderato.

L'unica volta in cui potresti riscontrare dei problemi è se elimini accidentalmente un file dal tuo computer usando il gestore librerie. Poiché MediaMonkey interagisce direttamente con i tuoi file, deve disporre di questa funzionalità, ma finché stai attento, i tuoi file multimediali saranno al sicuro. Se scarichi script o estensioni sviluppati dalla community, assicurati di averne completamente compreso le funzioni prima di eseguirli!

Funziona su Mac?

Sfortunatamente, il software è ufficialmente disponibile solo per Windows al momento della recensione. È possibile eseguire MediaMonkey utilizzando una macchina virtuale per Mac, ma potrebbe non funzionare come ci si aspetterebbe e lo sviluppatore potrebbe non essere disposto a offrire supporto tecnico.

D'altra parte, ci sono diverse discussioni sul forum ufficiale da parte di utenti che lo stanno eseguendo con successo con Parallels, quindi potresti essere in grado di trovare un po 'di supporto dalla community in caso di problemi.

Vale la pena MediaMonkey Gold?

La versione gratuita di MediaMonkey è molto capace, ma se sei seriamente interessato alla tua raccolta multimediale digitale, allora hai bisogno delle funzionalità di gestione avanzate che offre la versione Gold.

Considerando che anche il livello di licenza più economico ($ 24, 95 USD) offre aggiornamenti gratuiti per qualsiasi edizione v4 del software, nonché eventuali aggiornamenti delle versioni principali che si verificano entro un anno dall'acquisto, Gold vale la pena.

Puoi anche acquistare una licenza Gold leggermente più costosa che include aggiornamenti a vita per $ 49, 95, anche se MediaMonkey ha impiegato 14 anni per passare dalla v2 alla v4 e gli sviluppatori non hanno fatto commenti su quando verrà rilasciata la prossima versione.

MediaMonkey è meglio di iTunes?

Per molti aspetti, questi due programmi sono abbastanza simili. iTunes ha un'interfaccia più raffinata, l'accesso a iTunes Store ed è disponibile per Mac, ma MediaMonkey è molto più capace di gestire librerie complesse.

iTunes è progettato in base al presupposto che tutti i tuoi file multimediali provengano da iTunes Store o vengano creati tramite iTunes, ma non è così per molti utenti. Se hai mai strappato CD di tua proprietà, scaricato da qualsiasi altra fonte o hai file con metadati danneggiati o incompleti, iTunes sarà di scarso aiuto a meno che tu non voglia taggare tutto a mano - un processo che richiederebbe ore, se non giorni noiosi opera. MediaMonkey è in grado di gestire automaticamente questi problemi, risparmiando tutto quel tempo per qualcosa di più produttivo.

Probabilmente è solo una coincidenza che iTunes abbia sentito improvvisamente la necessità di offrirmi una nuova versione per la prima volta dopo mesi, proprio mentre stavo scrivendo questa recensione ... probabilmente.

Una recensione più approfondita di MediaMonkey Gold

Nota: prima di tutto, devo dire che in questo programma c'è molto di più di quello che posso inserire nella recensione. Ho suddiviso le funzioni primarie del software in alcune sezioni principali, ma c'è ancora molto che questo software può fare.

Gestione della biblioteca

Inizialmente, l'interfaccia sembra un po 'spoglia. C'è molto poco in termini di istruzioni utili in questo software, che è una delle poche cose su di esso che deve essere migliorata. Tuttavia, toccando il pulsante 'Inserisci' o una visita al menu File, inizi a importare file multimediali nella tua libreria.

Per questa recensione, ho separato un segmento della mia libreria multimediale personale per i test. Ho intenzione di ripulirlo per un bel po '- quasi 20 anni, nel caso di alcuni file - e non ci sono mai riuscito.

Il programma supporta una gamma impressionante di file, dallo standard MP3 estremamente comune ma invecchiamento che ha dato il via alla rivoluzione della musica digitale al formato FLAC preferito dell'audiofilo. Tutti i miei file sono MP3, ma la maggior parte sono file che mi sono strappato durante i primi anni 2000, molto prima dei giorni dei database online integrati in ogni programma, quindi ci sono grandi lacune nei dati dei tag.

Il processo di importazione è andato abbastanza bene e sono stato in grado di configurare MediaMonkey per monitorare costantemente la mia cartella Media per le modifiche, ma puoi già vedere quel povero solitario Rage Against the Machine MP3 che ha perso il resto del suo album nel primo screenshot della libreria. Ci sono alcuni altri problemi che vorrei chiarire, tra cui i numeri di traccia mancanti e altre seccature che possono essere risolti manualmente.

Ho anche aggiunto alcuni audiolibri per testare quanto bene il programma ha gestito diversi tipi di audio: non vorrai riprodurre la tua raccolta in ordine casuale solo per essere improvvisamente lasciato cadere nel mezzo di un libro. Mentre MediaMonkey supporta gli audiolibri, la raccolta non è abilitata per impostazione predefinita. Dopo un po 'di ricerche, ho scoperto che è possibile abilitare la raccolta separatamente - ma non tutti i miei audiolibri sono stati taggati correttamente.

È interessante notare che questa sezione consente anche il controllo completo sul modo in cui segmentare le collezioni. Ad esempio, sarebbe possibile per me creare una collezione Chillout Music che riproducesse solo file musicali contrassegnati con il genere Downtempo o Trip-hop, un BPM di meno di 60 anni e riprodurli tutti con dissolvenza incrociata.

Ogni volta che ho aggiunto nuovi media alla mia libreria generale, la raccolta personalizzata si aggiorna automaticamente. Le possibilità sono limitate solo dalla quantità di configurazione che sei disposto a fare, ma è anche disponibile solo nella versione Gold del software. Questo stesso grado di controllo può essere utilizzato per generare playlist in base a qualsiasi criterio, ma di nuovo solo nella versione Gold.

Uno degli strumenti più potenti di MediaMonkey Gold è l'organizzatore automatico. Permette di ristrutturare completamente il sistema di cartelle in base alle informazioni sui tag associate a ciascun file. In genere, sono organizzati in base al nome dell'artista e quindi al nome dell'album, ma è possibile separarli in nuove cartelle in base a quasi tutti i criteri desiderati. In questo esempio, l'ho configurato per ristrutturare la libreria in base all'anno in cui è stata rilasciata la musica, ma ho potuto iniziare con il genere, la velocità o qualsiasi altro aspetto taggabile dei miei file multimediali.

Questo è qualcosa di cui bisogna fare molta attenzione, nel caso in cui si dovesse finire per sbaglio facendo un casino enorme delle proprie cartelle. Mentre puoi sempre correggerlo di nuovo con lo stesso strumento, ci vorrà un po 'di tempo per elaborare una grande libreria con decine di migliaia di file. Questo rende estremamente importante avere tutti i tuoi file multimediali taggati correttamente, quindi è tempo di passare alla mia funzione preferita del programma.

Tagging automatico

Questo è davvero il miglior strumento per risparmiare tempo di MediaMonkey: controllo automatico intelligente sull'etichettatura dei file multimediali - almeno, purché funzioni correttamente. Poiché la maggior parte delle funzionalità di esplorazione della libreria presuppone che la libreria sia già correttamente taggata, non è in grado di ordinare correttamente quali file necessitano di tag. Potrei provare ad aggiornarli tutti in una volta, ma potrebbe essere un po 'ambizioso e rallentare il mio processo di revisione.

Dato che tutto è organizzato correttamente nel mio file system, tuttavia, posso cercarli in quel modo e vedere come il programma identifica i file. Ecco una versione del debutto omonimo di Rage Against the Machine che non ho mai avuto modo di taggare con il nome dell'album o i numeri di traccia appropriati, il che rende frustrante l'ascolto dal momento che la maggior parte dei giocatori si limita all'ordine alfabetico quando non hanno altre informazioni per lavorare da.

Anche se all'inizio è un po 'confuso, alla fine diventa chiaro che i punti salienti gialli mostrano le modifiche che verranno apportate ai miei file - e il programma è persino arrivato a trovarmi una copia della copertina dell'album e a scaricare i testi ( ad eccezione della traccia n. 5, apparentemente a causa di un problema di licenza). Un singolo clic su "Auto-Tag" per confermare le modifiche, e una frazione di secondo dopo tutto è stato aggiornato con il nome dell'album e i numeri di traccia corretti.

Sono abbastanza contento di questo risultato, specialmente se consideri quanto tempo ci vorrebbe fare a mano - trovare la tracklist corretta, selezionare ciascun file, aprire le proprietà dei tag, aggiungere il numero, salvare, ripetere 8 volte - tutto per un singolo album. Tutti gli altri album che avevo bisogno di correggere hanno funzionato altrettanto uniformemente, il che mi farà risparmiare una quantità infinita di tempo nell'elaborazione della mia libreria multimediale completa.

Gestione dei dispositivi

Nessun gestore multimediale moderno sarebbe completo senza la possibilità di lavorare con i tuoi dispositivi mobili e MediaMonkey ha immediatamente riconosciuto e funzionato sia con il mio Samsung Galaxy S7 (e la sua scheda SD) che con il mio vecchio Apple iPhone 4. Il trasferimento di file sul mio iPhone è stato altrettanto veloce e facile come usare iTunes, ed era un modo rinfrescante per copiare file sul mio S7. Non utilizzo mai le funzionalità di sincronizzazione automatica perché la mia libreria è sempre stata più grande dello spazio disponibile sui miei dispositivi mobili, ma l'opzione è disponibile per coloro che preferiscono lavorare con librerie più piccole.

Indipendentemente da ciò, una delle funzionalità Gold più interessanti si trova nella sezione di gestione dei dispositivi mobili. Quando si lavora con una libreria multimediale su un computer, è relativamente semplice scaricare codec aggiuntivi che espandono la capacità del computer di riprodurre diversi tipi di file, ma non è così facile su un dispositivo mobile.

Invece, MediaMonkey ti offre la possibilità di convertire automaticamente i file in un formato compatibile durante il trasferimento sul tuo dispositivo. Puoi persino modificare la frequenza di campionamento per ridurre le dimensioni dei file multimediali come podcast o audiolibri, poiché non hai davvero bisogno di audio di qualità CD per i contenuti vocali. Ciò ti consente di aumentare notevolmente la quantità di quei file che puoi adattare nello spazio limitato disponibile sui tuoi dispositivi mobili, ed è un'altra funzionalità disponibile solo nell'edizione Gold.

Sfortunatamente, lavorare con il mio Galaxy S7 è stata l'unica volta in cui mi sono imbattuto in un bug con MediaMonkey. Ero preoccupato di aver accidentalmente attivato una sincronizzazione delle mie librerie multimediali, quindi l'ho scollegato rapidamente - ma quando l'ho ricollegato, il programma ha rifiutato di riconoscerlo anche se Windows lo ha fatto senza problemi. Fortunatamente, tutto quello che dovevo fare era chiudere il programma e riavviarlo, e tutto era tornato in ordine.

Media Player

Tutta questa gestione dei media è estremamente utile, ma solo una volta combinata con un solido lettore multimediale. MediaMonkey ha un sistema di riproduzione ben progettato che si integra con il resto degli strumenti di gestione della libreria e può riprodurre qualsiasi file che il resto del software è in grado di leggere. Ha tutti gli equalizzatori, gli strumenti di accodamento e altri controlli delle playlist che ti aspetteresti da un ottimo lettore multimediale, e ha alcuni extra come livellamento del volume, visualizzazione dei battiti e modalità party.

Se sei ferocemente territoriale nel mantenere il controllo della tua musica durante le feste, puoi persino proteggere con password la modalità party nelle opzioni per impedire a chiunque di confonderti con le tue impostazioni o addirittura metterlo in modalità di blocco totale, anche se non lo consiglio, le parti migliori di solito cambiano e cambiano organicamente mentre vanno avanti!

Se usi il computer per giocare da solo per dormire di notte, puoi persino abilitare un timer di spegnimento altamente configurabile disponibile solo nell'edizione Gold. Può persino spegnere il computer o metterlo in sospensione una volta trascorso il tempo prestabilito!

I motivi alla base delle mie valutazioni

Efficacia: 5/5

Il programma fa davvero tutto quando si tratta di media e fa tutto abbastanza bene. Come media manager e lettore, non ha mai avuto problemi con nessuno dei miei file. Ho cercato un solido sostituto di iTunes che offra il tipo di opzioni per utenti avanzati di cui ho bisogno e MediaMonkey è la soluzione perfetta a questo problema. Se hai bisogno di una funzionalità che questo software non fornisce integrato, è del tutto possibile che qualcuno della comunità abbia già scritto un'estensione o uno script gratuito per il programma per espandere le sue capacità.

Prezzo: 4.5 / 5

Poiché la versione 4 fa già tutto ciò che voglio, non c'è bisogno di acquistare la licenza più costosa e $ 25 per uno strumento così potente è un piccolo prezzo da pagare. Se non hai bisogno di nessuna delle funzionalità più avanzate trovate in Gold, la versione gratuita dovrebbe essere più che adeguata e dovrebbe davvero guadagnare un 5/5 per il prezzo.

Facilità d'uso: 3.5 / 5

Questa è una cosa su cui MediaMonkey potrebbe davvero usare un po 'di lavoro. Dal momento che è progettato per utenti esperti che desiderano apprendere strumenti complessi, non ha davvero bisogno di essere riempito con tutorial, ma anche gli utenti esperti possono apprezzare un'interfaccia utente ben progettata. L'intera interfaccia può essere personalizzata e ridisegnata, ma ciò non rende necessariamente il programma più facile da usare, a volte al contrario.

Supporto: 4.5 / 5

Il sito Web ufficiale è un insieme di utili informazioni di supporto, da una base di conoscenza con molti articoli a un forum attivo della comunità di altri utenti. Puoi anche inviare facilmente un ticket di supporto agli sviluppatori del software ed è abbastanza facile da fare, anche se il programma è così ben codificato che non ho mai incontrato un singolo bug.

MediaMonkey Gold Alternative

iTunes (Windows / Mac, gratuito)

Ho trovato iTunes un ottimo programma quando è uscito per la prima volta. Era semplice, ha fatto il lavoro e lo ha fatto bene. Ma col passare del tempo, è diventato sempre più lento man mano che Apple ha inserito funzionalità più legate allo store senza migliorare l'usabilità del programma come media manager. È un'opzione decente se hai un Mac, ma potresti essere ancora meglio eseguire MediaMonkey con una macchina virtuale.

Foobar2000 (Windows / iOS / Android, gratuito)

Foobar non mi è mai piaciuto molto, ma ho amici che lo usano da anni e lo giuro. In realtà fa sembrare MediaMonkey come un programma ben progettato e facile da usare, ma potrebbe essere solo perché ogni volta che l'ho visto, l'interfaccia utente era stata completamente personalizzata. Offre una gestione decente della libreria multimediale, ma nessuna delle funzionalità avanzate di codifica e organizzazione che rendono MediaMonkey così utile.

MusicBee (Windows, gratuito)

MusicBee è probabilmente il miglior concorrente di MediaMonkey, ma è anche quello che ho provato per primo e alla fine sono passato da. Ha un'interfaccia utente altamente personalizzabile e un layout più accattivante rispetto a MediaMonkey, ma le sue funzionalità di tagging e organizzazione non sono così potenti. Presenta anche alcune strane scelte dell'interfaccia utente che vengono fatte per dare priorità allo stile rispetto all'usabilità, che non è quasi mai la giusta decisione di progettazione.

Conclusione

Se sei un power-user che sa esattamente cosa vuole e che è disposto a dedicare un po 'di tempo a imparare come realizzarlo, MediaMonkey è la soluzione perfetta che seleziona tutte le caselle giuste. Non è sicuramente rivolto all'utente generico o occasionale, sebbene fornisca molte funzionalità presenti anche nei programmi più semplici. La sola funzione di tagging automatico mi farà risparmiare innumerevoli ore per ripulire le lacune della mia libreria multimediale e non vedo l'ora di avere una collezione adeguatamente organizzata per la prima volta in ... beh, da quando è iniziata!

Ottieni MediaMonkey

5/5 (1 recensione)

© Copyright 2022 | computer06.com