Qual è il miglior carattere per i sottotitoli? 5 esempi a confronto

Quando si tratta di scegliere il tipo di carattere migliore per i sottotitoli (o qualsiasi altra didascalia), nulla conta più della leggibilità. I sottotitoli chiari sono più di una semplice identificazione sullo schermo, possono essere un mezzo di accessibilità per molti utenti.

Probabilmente hai visto una buona dose di opzioni per i caratteri dei sottotitoli buoni - e cattivi. (Ricordo di aver visto un film in cui i sottotitoli erano gialli e quasi illeggibili in alcune scene. Non è una buona scelta! ) I sottotitoli sono comuni anche per la visione di video sui social media: chi vuole riprodurre l'audio al lavoro? - e comprendere i contenuti in un'altra lingua.

Oggi esamineremo alcuni dei migliori caratteri per i sottotitoli e suggerimenti per la creazione di piccoli elementi di testo su uno sfondo video in movimento che le persone vorranno effettivamente leggere.

Esplora caratteri

Roboto

Roboto è uno dei caratteri più comuni nell'era moderna. È usato abbastanza universalmente su tutti i tipi di dispositivi, dimensioni dello schermo e per una serie di scopi. Sottotitoli e didascalie non fanno eccezione.

E poiché l'occhio è così abituato a questo carattere tipografico, è veloce e facile da leggere. L'obiettivo dell'utilizzo di un sottotitolo è rendere il contenuto più semplice da comprendere per l'utente, ed è per questo che Roboto è una buona opzione.

La rivista Wired spiega che le persone usano i sottotitoli per tutto:

“I sottotitoli sono un must per film e spettacoli in lingua straniera come il 3% di Netflix, e sono perfetti per spettacoli con accenti pesanti o gergo. Ma sempre più persone le stanno lasciando per tutto. Perché?"

Entrare nella risposta può essere un po 'complicato - puoi leggerlo in Wired - la cosa da asporto è che le persone usano molti sottotitoli e sottotitoli. Come designer, devi essere pronto ad accoglierlo.

Roboto ha una vasta gamma di pesi e stili, ma per i sottotitoli e le didascalie, evitare pesi condensati o super-spessi o sottili. Potresti riconoscere Roboto Medium come il carattere utilizzato da YouTube per i sottotitoli per impostazione predefinita.

Trovalo qui: Roboto è disponibile da Google Fonts (e molti altri provider) come carattere tipografico open-source.

Cinecav

Mi piace questa opzione perché alcune delle opzioni di tipo extra sono leggibili tanto quanto la versione monospazio.

Cinecav Closed Caption Fonts è un insieme di caratteri sans serif con opzioni monospaziate e spaziate proporzionalmente per l'utilizzo di tutti i sottotitoli. Ciò che rende questo font una buona opzione è che è stato progettato appositamente per soddisfare i requisiti FCC per i sottotitoli (CEA-708).

"Sono più eleganti, più leggibili e progettati in modo più coerente per le applicazioni televisive rispetto ai caratteri forniti da altri fornitori e sono stati testati e perfezionati su una vasta gamma di piattaforme DTV", secondo il tipemaker. "Il set di caratteri include anche l'interfaccia utente di Cinecav, progettata specificamente per informazioni sulle guide e sistemi di menu in cui l'efficienza dello spazio e la leggibilità sono estremamente importanti."

Inoltre, questo carattere tipografico include corsivo adatto alle didascalie - che a volte può essere difficile trovare - e include set di caratteri per dozzine di lingue. Quest'ultimo è il motivo per cui questo tipo di carattere è ampiamente utilizzato per la televisione e i film.

Mi piace questa opzione perché alcune delle opzioni di tipo extra sono leggibili tanto quanto la versione monospazio. (I caratteri a spaziatura fissa sono spesso una scelta preferita per i sottotitoli e i sottotitoli.) Include caratteri minuscoli, un'opzione casual leggera e una sceneggiatura.

Trovalo qui: i prezzi delle licenze Cinecav dipendono dalle tue esigenze.

Tiresias Infofont

C'è un motivo per cui la BBC usa Tiresias Infofont per i sottotitoli: è un'opzione leggibile creata appositamente per le persone che devono leggere per capire cosa sta succedendo sullo schermo.

Tiresias include due opzioni di carattere tipografico: Infofont gratuito e Screenfont premium, che ha spazi e trattini più grandi, realizzati appositamente per la TV.

La famiglia include un set completo di caratteri con sei stili progettati per essere leggibili con linee pulite in un piacevole sans serif. Questo potrebbe essere uno dei caratteri più leggibili che troverai, rendendolo altamente appropriato per questo utilizzo.

La BBC ha una guida fenomenale ai sottotitoli che risponde a quasi tutte le domande che potresti avere sul testo da leggere sugli schermi. Anche se non devi seguire ognuna di queste linee guida, è un ottimo punto di partenza per chiunque usi sottotitoli e didascalie.

Trovalo qui: Tiresias Infofont è stato creato dal Royal National Institute for the Blind ed è disponibile per l'uso gratuito grazie a una licenza open source.

Arial

Arial ha una cattiva reputazione tra i designer per essere il knockoff meno cool di Helvetica. Ma è una buona opzione per sottotitoli e sottotitoli perché è universalmente supportato, ha un carattere robusto e un set di glifi e ha una forma senza pretese.

Il supporto di caratteri e simboli è un elemento chiave qui. Per i sottotitoli e i sottotitoli, potrebbe essere necessario un simbolo (come una nota musicale) per segnalare ciò che sta accadendo sullo schermo. Hai bisogno di un'opzione per i caratteri dei sottotitoli che includa questi caratteri, quindi non ti accontenti in determinate situazioni.

La scelta di un font con supporto caratteri Unicode è un elemento indispensabile. Trova i personaggi supportati in Arial qui.

Trovalo qui: Arial è uno dei caratteri più utilizzati negli ultimi tre decenni e viene fornito di serie su computer Windows e Mac.

Oliva antica

Alcuni designer inseriscono i sottotitoli all'interno di una scatola nera usando caratteri bianchi per tutti gli usi, sebbene ciò possa togliere l'azione sullo schermo.

Antique Olive è un sans serif con una certa personalità che è popolare per i sottotitoli sul grande schermo. Le forme delle lettere sono arrotondate e hanno una larghezza del tratto uniforme (attributi che contribuiscono alla leggibilità), ma con alcuni sottili elementi di design che rendono il carattere un po 'più interessante di qualcosa come Arial.

Quando si utilizza un carattere per un sottotitolo, è importante pensare a come verrà visualizzato il peso del carattere tipografico su diversi colori di sfondo e contro il movimento. Alcuni designer inseriscono i sottotitoli all'interno di una scatola nera usando caratteri bianchi per tutti gli usi, sebbene ciò possa togliere l'azione sullo schermo.

Un'altra opzione che è popolare è quella di utilizzare un elemento di ombra leggera per aiutare a fornire contrasto tra elementi di testo e schermo. Un font per i sottotitoli con un bel tratto medio è più adatto per questo tipo di trattamento.

Trovalo qui: Antique Olive è disponibile come parte di Adobe Fonts. Per i sottotitoli, iniziare con il peso normale.

Conclusione

Sottotitoli e didascalie sono ovunque nel design. Mentre l'uso nei video è l'esempio più comune, li troverai anche nei testi musicali, per tradurre lingue, enfasi e doppiaggi. Possono anche essere usati per titoli di elementi nel design come libri, giornali, arte o musica.

Ad un certo punto, dovrai aggiungere un sottotitolo o un elemento con didascalia a un progetto di design. Qui, hai una serie di strumenti per rendere questi progetti molto più facili.

© Copyright 2022 | computer06.com