Guardando le immagini: Phi Grid vs. Rule of Thirds

Quando pensi alle immagini, consideri l'inquadratura e la forma del ritaglio? La risposta non sta nella forma della scatola che hai appena creato su una tela di design. Ha molto a che fare con il contenuto dell'immagine stessa.

Il modo in cui inquadrare e ritagliare le immagini può influire sull'impegno e persino sul modo in cui una persona guarda l'immagine (sia che la sappiano o meno). Qui, esamineremo due diversi modi di pensare alle immagini - utilizzando la griglia phi e la regola dei terzi - e come applicarle al tuo lavoro.

Esplora risorse di progettazione

Griglie e scienza

Quindi la chiave per comprendere le immagini e l'armonia inizia con un po 'di scienza. La sezione aurea è uno di quei frammenti di scienza che possono essere applicati al design e alle immagini. (E succede se hai intenzione o no.)

La sezione aurea si basa sulla sequenza di Fibonacci, sviluppata da un matematico nel XII secolo. In poche parole, è un rapporto di proporzioni ideali: da 1 a 1.618. Il rapporto aureo passa con una manciata di altri nomi, tra cui la media d'oro, la proporzione divina, il rettangolo d'oro, la media estrema e il phi. È utilizzato in una varietà di discipline come il design, l'architettura, la pittura e la musica e può anche essere trovato in natura. Quando disegnata, la sequenza di Fibonacci è raffigurata come una spirale all'interno della forma di un rettangolo perfetto.

Questo numero e la "perfetta forma rettangolare" sono importanti perché formano la forma più piacevole e attraente per l'occhio umano. Questo non vuol dire che tutto ciò che creerai utilizzerà la sezione aurea, ma è qualcosa da considerare quando si inquadrano e si ritagliano le immagini. (Nota: mentre la maggior parte delle immagini qui mostra le griglie in orientamento orizzontale, funzionano anche in verticale.)

Phi Grid

La griglia Phi ti aiuta a visualizzare la sezione aurea come parte di ogni immagine. Si basa su una combinazione di rettangoli più piccoli in una griglia sopra un'immagine, in cui quattro rettangoli si basano sul rapporto 1: 1.618.

Quello che puoi vedere quando usi la griglia Phi è negli spazi in cui le linee della griglia si intersecano. Questi cosiddetti "punti dolci" sono luoghi in cui l'occhio è naturalmente attratto da un'immagine. Ritagliare o allineare un'immagine in modo che le parti chiave cadano in queste aree creeranno messa a fuoco e armonia.

Professionisti

  • La griglia crea armonia visiva.
  • La griglia crea sezioni distinte sulla tela che non sono sempre perfettamente simmetriche.
  • Funziona con foto in cui il peso deve essere rivolto verso i bordi esterni della cornice.
  • La griglia crea una perfetta divisione dello spazio matematicamente.
  • È possibile utilizzare le linee della griglia per l'allineamento e per garantire l'armonia visiva.
  • La griglia orizzontale superiore può essere ottima per le immagini del paesaggio e creare una linea dell'orizzonte per facilitare il ritaglio.

Contro

  • La griglia può essere difficile da creare.
  • La griglia può lasciare "buchi strani" agli occhi di alcuni designer.
  • Rimanere coinvolti nel tentativo di progettare sulla griglia può essere frustrante.

Regole di terzi

La Regola dei terzi è una griglia di immagini più ampiamente riconosciuta che è molto simile alla griglia di Phi. Sebbene le origini non siano conosciute con precisione, si ritiene che il concetto sia nato dalla necessità di una soluzione più semplice all'utilizzo della griglia Phi.

Le Regole dei Terzi è una griglia che divide qualsiasi fotogramma in nove parti uguali. Il rapporto corrispondente è 1 a 1 per rettangolo. Quindi è vicino alla griglia di Phi ma non è preciso. Il risultato è una griglia perfettamente simmetrica, facile da visualizzare e utilizzare. Proprio come con Phi Grid, i "punti deboli" sono i punti in cui le linee si intersecano.

Professionisti

  • È facile da usare.
  • Il software standard, come Adobe Photoshop, include le regole di ritaglio delle guide di ritaglio.
  • Crea armonia visiva e uguale ponderazione in un'immagine.
  • I "punti deboli" sono un po 'più grandi e facili da trovare e allineare.
  • La variazione più libera sulla sezione aurea potrebbe sembrare più naturale per alcuni.

Contro

  • Non è matematicamente perfetto (se sei un pignolo per quelle cose).
  • Può sembrare troppo diviso in alcuni casi - a seconda dell'immagine - o troppo perfetto, a causa della simmetria forzata.

Quale dovrei usare?

Ora per la parte difficile, quale griglia dovresti usare? Cosa succede se la risposta non è né l'una né l'altra?

Ogni immagine può essere sovrapposta con una delle due griglie (guarda le immagini sopra e confrontale usando ognuna). Comprendere questi concetti significa meno cercare di assicurarsi attivamente che ogni immagine utilizzi l'uno o l'altro e capire meglio come queste cose influenzano ciò che stai facendo.

Usa queste griglie per assicurarti che le tue immagini (o loghi o illustrazioni) siano visivamente più sonore che possono essere. Le griglie possono aiutarti a creare una base per l'armonia e l'equilibrio (o la loro mancanza). Le griglie possono aiutarti a modificare un'immagine e ritagliarla in una forma più ideale se ritieni che qualcosa in un'immagine sia appena uscito. Le griglie possono aiutarti a organizzare l'immagine e il framework di progettazione nell'area di disegno.

Ma questo ci riporta alla domanda: quale griglia dovrei usare?

  • Usa la Regola dei terzi in un batter d'occhio. È facile da visualizzare. Usalo quando stai effettivamente inquadrando e scattando una fotografia.
  • Usa la griglia Phi quando vuoi essere preciso e perfetto. (Mi piace gettarlo sopra gli elementi solo per vedere quanto è vicino un progetto in generale.)
  • Usa la Regola dei terzi nei ritratti. Può creare un bellissimo posizionamento di una faccia in una cornice con più spazio. (Cerca di allineare gli occhi in una intersezione della griglia per l'impatto).
  • Usa la griglia Phi per i paesaggi. Allinea l'orizzonte con la griglia superiore o uno specchio d'acqua o elemento in primo piano con la griglia inferiore.
  • Usali entrambi. Ricorda, questi elementi sono linee invisibili e possono essere applicati praticamente a tutto.

Ora fai un ulteriore passo avanti. Ci siamo concentrati sull'uso di Phi Grid e Rule of Thirds per le foto in generale, ma entrambi possono essere utilizzati per qualsiasi elemento visivo. Le griglie possono essere utilizzate anche in aree di dettaglio, ad esempio allineando solo una sezione di un progetto o di un'immagine in un modo che "si sente" al meglio.

Conclusione

Tutta la matematica ti fa girare la testa? Stai vedendo le griglie sopra le tue immagini? Questa è una buona cosa, ma non concentrarti troppo su di essa. La comprensione delle griglie è solo uno degli strumenti del kit.

Come con qualsiasi altro strumento, utilizzalo in combinazione con ciò che già conosci per creare un progetto completo con la migliore estetica possibile. Queste griglie sono qualcosa che usi nel tuo flusso di lavoro quotidiano? Ce ne sono altri che preferisci? Condividi le tue esperienze e pensieri nei commenti.

Immagini Creative Commons di Death to the Stock Photo .

© Copyright 2022 | computer06.com