Freelance 101: come collaborare quando lavori da solo

Uno dei più grandi equivoci di lavorare come libero professionista è che significa lavorare da soli. In realtà è piuttosto il contrario. Come ti aspetteresti mai di fare affari se non lavori con nessuno?

La realtà è che più persone lavori, più successo avrai probabilmente come libero professionista. E proprio come quando si lavora per un'azienda o agenzia, i designer freelance dovrebbero cercare di collaborare regolarmente con gli altri. Ecco 10 modi in cui puoi mettere la testa insieme ad altri designer (o clienti) per svolgere meglio il lavoro.

1. Pianifica riunioni online

Fai un passo in più e registra l'incontro. In questo modo parteciperai più attivamente a ciascuna riunione, piuttosto che concentrarti esclusivamente sul prendere appunti.

Le riunioni sembreranno più collaborative se puoi vedere e interagire con le persone dall'altra parte. Se non riesci ad entrare nella stanza con clienti o collaboratori, pianifica riunioni video online in modo da poterti vedere l'un l'altro.

Fai un passo in più e registra l'incontro. In questo modo parteciperai più attivamente a ciascuna riunione, piuttosto che concentrarti esclusivamente sul prendere appunti.

C'è molto da dire per vedere davvero le persone. Puoi leggere il linguaggio del corpo, vedere le espressioni facciali e persino disegnare le cose anche quando non puoi essere nella stessa posizione. Le videoconferenze online ti faranno sentire parte del team e ti aiuteranno a connetterlo anche a te.

Strumenti: Join.Me è un ottimo strumento desktop che ti consente di condividere uno schermo e ha piani gratuiti ea pagamento. Skype è una buona opzione per gli utenti di tablet e dispositivi mobili, che consente di condividere note e collegamenti durante una chiamata.

2. Visita uno spazio di collaborazione

Esci di casa se vuoi collaborare. Gli spazi di co-working sono un ottimo posto per lavorare e incontrare altri creativi. Puoi condividere idee e ispirazione. (Assicurati solo di non disturbare nessuno che preferisce lavorare da solo.)

Un cambiamento ambientale può anche aiutarti a sentirti più creativo in sé. Cerca un luogo in cui collaborare che si rivolge a tipi più creativi in ​​modo da essere in giro con altri liberi professionisti che hanno tipi di lavoro, stili simili o che desideri aggiungere alla tua rete professionale.

Strumenti: ShareDesk e Desktime consentono agli utenti di trovare gli spazi di collaborazione disponibili per città.

3. Rete

Parlare di reti, uscire e fare un po 'di rete è ottimo per la collaborazione. Costruisci una rete di altri professionisti a cui puoi chiedere aiuto, brainstorming o consigli. Crea una rete che ti colleghi ad altri designer, liberi professionisti o professionisti che utilizzano molti degli stessi strumenti che hai tu.

Vuoi sapere chi fa il miglior scritto tipografico in città? O quali copywriter sono i migliori con cui lavorare? La creazione di una rete ti aiuterà a trovare le persone giuste per aiutarti con le attività giuste.

Strumenti: MeetUp è il luogo ideale per trovare gruppi che si incontrano nella tua zona per interesse o argomento. Puoi anche prendere in considerazione un gruppo online, ad esempio la comunità di gruppi di utenti Adobe.

4. Costruire una pipeline di collaborazione

Mentre sei in rete, connettiti ad altri che hanno abilità che completano il tuo. Lavorare insieme per creare una sorta di pseudo-agenzia composta interamente da liberi professionisti. Immagina che se nel tuo prossimo passo puoi impacchettare tutti i componenti che circondano un progetto, come marketing, ottimizzazione dei motori di ricerca, copywriting e social media, solo per citarne alcuni.

Questa rete di collaborazione potrebbe potenzialmente diventare una cooperativa o persino una propria agenzia nel tempo.

Strumenti: "10 motivi per cui Co-Ops Rock" di Freelancers Union ti darà un'idea di come una struttura cooperativa può aiutare i liberi professionisti.

5. Promuoviti

Va bene evidenziare un risultato importante, un premio o un progetto di cui sei orgoglioso.

Esci e commercializza te stesso e i collaboratori vorranno lavorare con te. Tieni un portfolio aggiornato, sii professionale sui social media (e condividi molti contenuti correlati al lavoro) e sarai qualcuno che altri freelance desiderano nelle loro cerchie.

Va bene evidenziare un risultato importante, un premio o un progetto di cui sei orgoglioso. Va anche bene mostrare il lavoro svolto per conto di un cliente (purché non vi siano regole di riservatezza). Fatti notare e facile da trovare.

Strumenti: assicurati di avere un portafoglio online, sia che tu costruisca il tuo sito o utilizzi un servizio e includa le informazioni di contatto in modo prominente.

6. Contribuisci a un blog o a un libro

Prova prima a collaborare su qualcosa di diverso da un progetto di design. Condividi ciò che sai del mestiere con gli altri scrivendo un post sul blog o contribuendo con un capitolo o informazioni per un libro.

Non solo ti sentirai benissimo per aver aiutato qualcun altro ad apprendere un'abilità o ad apprezzare il buon design tanto quanto te, ma lavorerai anche con qualcun altro per arrivarci. (Quindi pubblicare sul tuo blog non conta qui; fa parte di "Promuovi te stesso".) È più facile di quanto pensi. Leggi sempre le informazioni di progettazione online su siti come questo; vai a trovarne uno che accetta gli invii e contattali.

Strumenti: la tua esperienza è il tuo strumento migliore qui. Prendi in considerazione l'idea di scrivere un tutorial che spieghi qualcosa di cui sei esperto o un concetto o una teoria del design che altri potrebbero trovare più difficili da capire.

7. Acquista locale

Supporta altre aziende con sede nella tua zona e scoprirai che anche quelle stesse aziende hanno maggiori probabilità di supportarti. Fai un punto per visitare i negozi locali e parlare con i proprietari. Fai sapere loro cosa fai e se potresti fare un lavoro specifico per loro.

La stessa idea si applica ai servizi. Se hai bisogno di un commercialista, ad esempio, salta le grandi catene e opta per un CPA freelance.

Quindi espandere acquista locale per acquistare freelance.

Strumenti: il tuo portafoglio. Budget bene e spendere nel tuo codice postale. Acquista da creativi e artisti indipendenti su siti come Etsy e Zazzle.

8. Mentore Un altro libero professionista

Affronta un allievo e non avrai altra scelta che collaborare. Come mentore, ti verrà probabilmente chiesto di criticare il lavoro di un altro o di offrire consigli su progetti specifici.

O meglio ancora - se te lo puoi permettere - assumi un tirocinante per lavorare con te per un periodo prestabilito. Lavorare con qualcuno giovane e fresco può essere sia d'ispirazione che di apertura degli occhi. E potresti semplicemente imparare qualcosa o due da loro.

Strumenti: prova un servizio come Intern Match per trovare uno studente-lavoratore o entrare in contatto con un college o università della comunità locale.

9. Volontario

Le connessioni che fai attraverso questo legame comune possono espandere la tua rete e influenza. E non si sa mai, l'evento per il quale ti offri volontario quest'anno potrebbe assumerti per realizzare i loro poster o sito Web l'anno prossimo.

Se hai ancora difficoltà a stabilire connessioni collaborative, prova a fare volontariato. Prima di rabbrividire, non offrirti volontario per svolgere attività di progettazione gratuitamente; volontario per un altro gruppo della comunità. Unisci le mani con altri membri della comunità per prendere parte a un progetto di servizio, ospitare un evento o pulire un quartiere.

Le connessioni che fai attraverso questo legame comune possono espandere la tua rete e influenza. E non si sa mai, l'evento per il quale ti offri volontario quest'anno potrebbe assumerti per realizzare i loro poster o sito Web l'anno prossimo.

Strumenti: i calendari della community (come quelli sui giornali) sono un ottimo modo per trovare opportunità di volontariato.

10. Creare un elenco di referral

Infine, sii un buon partner per altri liberi professionisti. A volte avrai più lavoro di quello che puoi finire. A volte non sarai in grado di affrontare un altro singolo progetto. Dai a ciascuno di quei clienti qualcun altro da chiamare, sia che tu conosca personalmente l'altro designer freelance o meno.

Fornendo solidi riferimenti, stai lavorando per creare una migliore comunità di designer e lavoratori freelance. E quelle persone probabilmente lavoreranno con te o restituiranno il favore lungo la strada. A volte lavorare con gli altri è semplice come ricordare di condividere i loro nomi e storie.

Utilizzare questo elenco di referral per progetti che non rientrano nella propria area di competenza. È meglio inviare un client altrove che rovinare un progetto perché potrebbe non essere qualcosa che fai.

Strumenti: rubrica piena di informazioni di contatto per altri lavoratori creativi da utilizzare come referral per i clienti.

Conclusione

La collaborazione si presenta in diverse forme e forme. E come libero professionista è una parte vitale del tuo successo. Sia che tu collabori virtualmente, tramite referral o di persona, cerca di uscire, raccogliere nomi e lavorare bene con gli altri. Scoprirai che renderà la tua vita lavorativa molto più facile da gestire. (Tutti hanno bisogno di qualcuno a cui appoggiarsi di tanto in tanto.)

Freelance 101 è una serie mensile per aiutare il crescente numero di liberi professionisti sul mercato. Che tu sia un designer, uno scrittore, uno sviluppatore o che indossi più cappelli, condivideremo suggerimenti, risorse e idee per aiutarti a sfruttare al meglio la tua piccola impresa. C'è qualcosa in particolare che vuoi sapere? Cosa ne pensi di questa serie? Fammi sapere a [e-mail protetto].

Foto per gentile concessione di Creative Market.

© Copyright 2022 | computer06.com