Come trovare lavoro quando non ti trova

Il freelance per vivere è fuori di testa. Alcuni giorni sarai così sepolto nel lavoro che non pensi mai di rivedere il sole. Altri giorni ti faranno domandare come andrai in affitto questo mese.

Questo articolo si concentrerà su quest'ultima situazione. Hai raggiunto la fine, hai finito. Non c'è più lavoro, l'economia fa schifo, nessuno chiama, e adesso?

Freelance Like a Boss

Non ho avuto un "vero lavoro" da quasi un decennio. Praticamente tutta la mia carriera professionale è stata trascorsa come libero professionista in qualche modo, lavorando dal mio ufficio a casa, facendo le mie ore, vivendo il sogno.

Abbastanza sorprendentemente, per la stragrande maggioranza di questo tempo, ho avuto costanti lavori di progettazione / scrittura per tenermi occupato e pagare le bollette. Questo mi rende un vero professionista freelance, giusto?

Il mio piccolo segreto

Ho un piccolo segreto però: il libero professionista mi spaventa a morte. Fino a quando non sei stato in questa posizione, è difficile da capire. I liberi professionisti spesso non hanno il lusso di sapere da dove arriveranno le loro entrate tra tre mesi, tre settimane, diamine, anche tre giorni.

"Quella domanda orribile, sorprendente, terrificante, esilarante per cui i liberi professionisti vivono e temono soprattutto: che cosa succederà?"

Questo crea una sorta di stress che spesso sembra assumere la massa fisica e si trova proprio sopra il petto. Quando si raggiunge la fine di un progetto o un accordo a lungo termine, sorge la domanda. Quella domanda orribile, sorprendente, terrificante, esilarante per cui i liberi professionisti vivono e temono sopra ogni altra cosa: che cosa ci aspetta?

The Well Runs Dry

È sorprendente quanto spesso ti accorgi che nuove opportunità si presentano appena in tempo. La fata del lavoro sembra precipitare proprio mentre stai iniziando a chiederti che diamine farai dopo aver concluso i tuoi progetti attuali.

"Ti svegli, apri il laptop e ti rendi conto che non hai niente da fare."

Quindi, un giorno, succede. Ti svegli, apri il laptop e ti rendi conto che non hai niente da fare. Il lavoro del cliente è fatto, le fatture sono state inviate e pagate, ti ritrovi a fluttuare nello spazio, improvvisamente abbastanza consapevole di quel misuratore di ossigeno e di quanto velocemente si esaurirà.

Luci, acqua, tetto sopra la testa della tua famiglia, tutte queste cose costano soldi e oggi non ne farai nessuna. Questo è quando il peso del torace si annida e trova il suo spazio di riposo. Come un cane sdraiato per un pisolino, gira in cerchio, pestando i piedi e rendendoti consapevole della sua presenza prima di far cadere il suo peso su un punto, ricordandoti che sarà qui per un po '.

Nessuna cosa come i tempi di fermo

Esistono due possibili risposte a questo scenario. Puoi andare fuori di testa e spegnere completamente o andare fuori di testa e mettersi al lavoro. Nel caso ti stia chiedendo, quest'ultimo è la risposta corretta.

La cosa che devi metterti in testa è che il pensiero che ti ha assalito prima è una bugia: "Non ho niente da fare". La realtà è che sei fortunato, hai tantissime cose da fare.

"Hai due modalità: lavoro del cliente e autopromozione."

Se sei un libero professionista, non ci sono tempi morti. Afferrare l'idea molto da vicino. Non hai qualche giorno per rilassarti e giocare su Facebook o finalmente capire come far correre quel ragazzo QWOP pericoloso senza cadere in faccia. Hai due modalità: lavoro del cliente e autopromozione.

Mentre il primo inizia a prosciugarsi, è il momento di passare al secondo (se sei davvero intelligente, farai entrambi sempre). Questa è la chiave: non smettere mai di essere produttivi. Se ti fermi abbastanza a lungo da pensare troppo alle tue circostanze, la paura e il dubbio di se stessi solleveranno le loro brutte teste e prima che tu lo sappia rimarrai seduto nei tuoi pigiami tutto il giorno, mangiando Froot Loops e guardando Phineas e Ferb, fermandoti solo per incassare il tuo assegni di disoccupazione.

Step 1: Portfolio Building

Quando entri in modalità di autopromozione, la prima cosa che vuoi fare è rinforzare la tua immagine. Se non disponi di un sito Web professionale che commercializza i tuoi servizi nel mondo, schiaffeggia te stesso, quindi creane uno.

Sì, i siti web costano denaro e impiegano molto tempo per guadagnare. Farsene una ragione. Questo è un passo assolutamente necessario. Se ne hai già uno, dovresti passare il tuo nuovo "tempo libero" ad aggiornarlo.

Facilità in

Inizia in piccolo e scoprirai che sarai rapidamente risucchiato. Correggi quel refuso che intendevi indirizzare o aggiornare le tue informazioni sul copyright.

"Man mano che ottieni alcune piccole vittorie, otterrai l'errore di produttività e salterai a testa alta nelle attività più grandi che ti aspettano."

Questa è la chiave per superare i blocchi mentali. Se sei un tipico libero professionista, prevedi di trascorrere l'intera giornata sul tuo portafoglio, quindi scoprirai che non puoi forzarti a iniziare. Piccoli passi Bob, piccoli passi.

Fidati di me, non appena raggiungerai alcune piccole vittorie, otterrai il bug di produttività e salterai a testa alta nelle attività più grandi che ti aspettano.

Andare a nuotare

Una volta entrato nel vivo, è tempo di grandi aggiornamenti. La priorità uno è l'aggiunta del tuo lavoro più recente. Il tuo sito web non è un cimitero di progetti dei giorni di gloria, è una vetrina in costante aggiornamento ed evoluzione del tuo corpus di lavoro.

Se scopri di avere un sacco di tempo ed energie, elabora un nuovo design, diventa reattivo, cambia tutto. Rivitalizza la tua creatività con un vero lavoro e apporta cambiamenti che ti rendono davvero più attraente per i potenziali clienti.

Passaggio 2: visita alcuni vecchi ritrovi

Alla fine, scoprirai che è abbastanza divertente lavorare sul tuo portfolio. Questo piccolo progetto per animali domestici ti fa andare avanti e ti dà senso.

La dura verità qui è che non ti stai facendo un bel po 'di pericolo se nessuno sta vedendo quel sito stravagante che stai costruendo. Concediti una scadenza e una sosta, quindi passa alla ricerca di lavoro.

Ma come? Da dove inizi?

Clienti passati

Come uno scapolo che rispolvera il suo piccolo libro nero, è tempo che tu scavi in ​​profondità e trovi alcuni nomi del passato. Come prima, questo è un piccolo passo che è molto più facile di quello che verrà dopo.

"Mantieni la conversazione focalizzata sull'altra persona e su come puoi aiutarla."

I clienti del passato sono nella tua zona di comfort. Li conosci, come funzionano, come si aspettano che tu lavori, ecc. Chiamarne qualcuno dovrebbe essere come contattare un vecchio amico. Che cosa hai fatto? Come vanno gli affari?

Quindi è il momento dell'uccisione. Mantieni la conversazione focalizzata sull'altra persona e su come puoi aiutarla. Non sei un idiota che chiede l'elemosina, sei una cameriera dedicata che ritorna al suo tavolo preferito: posso prenderti qualcosa? Che ne dici di una ricarica per biglietti da visita? Vuoi un opuscolo con quello?

I clienti possono sentire l'odore della disperazione, quindi non portarli nella conversazione. Mantieniti amichevole e informale, stai solo effettuando il check-in. Se non mordono, di 'i tuoi ringraziamenti e vai avanti. Almeno gli hai ricordato che esisti, ora se escono a pranzo con qualcuno in cerca di un designer, sarai la prima persona nella loro lista di referral.

Passaggio 3: espandi nel territorio familiare

Dopo aver esaurito il tuo elenco di contatti, è tempo di far conoscere il tuo nome a una nuova folla. Questo è spaventoso, scomodo e scoraggiante; fallo comunque.

Il modo migliore per iniziare qui prevede un piccolo trucco che ti porterà lontano come libero professionista: sfruttare il tuo lavoro passato.

Un mio caro amico ne è un perfetto esempio. Si è appena trasferito in una nuova città e è tornato a lavorare come libero professionista dopo un lungo periodo di nove o cinque concerti. Esaminando il suo portfolio nel corso della sua carriera, ha lavorato molto per le chiese: loghi, siti Web, bollettini; i lavori.

Date queste informazioni, come pensi sia andato a costruire un elenco di persone da contattare? Ovviamente, ha iniziato con le chiese. È abbastanza facile colpire Google e estrarre un elenco di chiese in un raggio di venti miglia, da lì è una rapida visita a un sito Web per un indirizzo e-mail e in poco tempo hai una bella lista di potenziali clienti.

“Che tipo di lavoro hai svolto in passato? Come puoi utilizzare questa esperienza per guadagnare nuovi clienti nello stesso settore? "

Lo ha fatto proprio, spingendo pesantemente la parte della chiesa del suo portafoglio. Prima che lo sapesse, il telefono squillava, arrivavano le e-mail e il suo calendario iniziava a riempirsi.

Che tipo di lavoro hai svolto in passato? Come puoi utilizzare questa esperienza per guadagnare nuovi clienti nello stesso settore? Forse hai creato un sito Web per un dentista di recente, è ora di iniziare a contattare i dentisti!

Chiama o e-mail?

Se sei il tipo di persona che può prendere un telefono e vincere un cliente, bene per te, usa quell'abilità a tuo vantaggio. Per molti però, questa è una prospettiva terrificante.

Onestamente, non lo vedo come un ostacolo significativo. L'invio tramite e-mail di potenziali clienti non è solo più semplice, ma anche più efficiente. È possibile elaborare un modello di base che è possibile personalizzare per diversi scenari ed inviare e-mail a cinquanta persone in un pomeriggio.

Le telefonate richiedono molto più tempo / lavoro. Risparmia questo sforzo per le parti interessate che ti chiamano dopo aver ricevuto la tua email.

Passaggio 4: Offri i tuoi servizi ad altri designer

Se vivi in ​​un luogo abbastanza popolato, le persone hanno bisogno di lavori di progettazione. Se non lo ottengono da te, lo ottengono da qualcun altro.

Ciò significa che da qualche parte, mentre ti preoccupi di morire di fame, alcuni designer si stanno strappando i capelli perché il carico di lavoro è diventato troppo intenso. Puoi scegliere di vedere questa persona come un concorrente o un'opportunità. Scelgo quest'ultimo ogni volta.

"Assicurati che queste persone rispondano alla tua richiesta e rimarrai stupito dalla frequenza con cui ti penseranno."


Dopo aver esaurito l'elenco dei clienti passati e contattato aziende casuali sfruttando il tuo lavoro passato, è tempo di colpire gli altri designer nella tua zona.

Ancora una volta, questi sono elencati su Google Maps e in genere sono molto facili da trovare. Non importa se si tratta di un'operazione individuale o di un grande ufficio pieno di creativi, potrebbe esserci solo una necessità che puoi colmare. Contatta alcuni di entrambi i tipi se puoi.

Cosa dico?

L'etichetta qui è semplice. Presentati, sii amichevole, fai loro sapere cosa fai e che ti piacerebbe aiutarli se mai avessero bisogno di un paio di mani in più.

Con le reti professionali, le relazioni personali sono tutto. Fermati in alcuni uffici per presentarti, pranza qualche giorno se riesci a mettere insieme i soldi, assicurati che queste persone facciano fronte alla tua richiesta e rimarrai sorpreso da quanto spesso ti penseranno quando imbattersi in un progetto per il quale non hanno tempo o non è adatto alla loro attività.

Iniziare!

Ecco qua, i miei segreti per trovare lavoro quando non ti trova. Questi quattro passaggi non sono una formula magica che ti renderà ricco e di successo, rappresentano un elenco di attività molto laborioso che puoi seguire per guadagnare lavoro.

È facile sentirsi sopraffatti quando il lavoro smette di riversarsi, ma i liberi professionisti non hanno fame. È quando ti fermi che raggiungi la proverbiale morte della carriera. Va bene impazzire, ma non congelare. Incanalare il panico in energia produttiva e passare attraverso le fasi sopra.

Prendi un respiro. Rompi il vecchio collo. Starai bene. Piccoli passi Bob, piccoli passi.

Fantastiche foto d'archivio fornite da BigStock.

© Copyright 2021 | computer06.com