La fine delle tastiere: una domanda su "Quando?"

Su Wikipedia, la definizione di tastiera è un "dispositivo in stile macchina da scrivere, che utilizza una disposizione di pulsanti o tasti, per agire come leve meccaniche o interruttori elettronici". In un'epoca in cui la tecnologia è apparentemente magica nel suo stato di avanzamento, la nostra amata periferica sta iniziando a sembrare più una reliquia che un moderno dispositivo di input.

Per quanto sia attaccato alle tastiere, ho una chiara visione della luce alla fine del tunnel. Con la prevalenza di input penna, touchscreen, comandi vocali e altri nuovi modi di utilizzare la tecnologia, è tempo che tutti noi lo ammettiamo; L'era della tastiera sta volgendo al termine.

Umili origini

All'inizio del 1900, Charles & Howard Krum lavorarono con un ingegnere di nome Frank Pearne per sviluppare le prime tastiere di tipo tele. Le persone li utilizzavano per trasmettere dati di borsa in tutto il paese. Questi dispositivi sono stati derivati ​​direttamente dalle macchine da scrivere degli anni 1860.

Non so te, ma non ci sono altre periferiche che sto usando oggi con il mio computer del 1800 . Anche le stampanti moderne - che si potrebbe dire che stanno per uscire - sono fondamentalmente diverse dai loro antenati della stampa.

La tastiera ha tuttavia superato la prova del tempo. Persino il layout QWERTY delle macchine da scrivere del 1874 di Sholes & Glidden, sfidato da artisti del calibro di Dvorak a tentare di guidare il cambiamento e migliorare l'efficienza nella digitazione, si è rivelato infruttuoso.

La tua tastiera conserva questa foto di sua madre nel suo portafoglio.

Sentire una connessione

La mia teoria è questa; gli umani, nel bene e nel male, hanno bisogno di sentirsi in qualche modo connessi alle cose che usano. Allo stesso modo Pareidolia ci fa vedere nuvole sorridenti o l'uomo sulla luna, o quella faccia inquietante di Marte, le tastiere sono diventate per milioni di persone, un oggetto attaccamento o "coperta di sicurezza" se vuoi.

Ogni volta che vai a utilizzare un computer, quando vedi una tastiera, probabilmente ti senti a tuo agio a interagire con esso in qualche modo. Le tastiere sono i nostri oggetti allegati ai computer, una "coperta di sicurezza" che ci fa sentire a casa e calmare le nostre preoccupazioni. Gli oggetti attaccamento sono proprio come Pareidolia, in quanto fanno parte del bisogno di connettersi con qualcosa emotivamente per aiutarci a gestire il nostro ambiente.

Nella psicologia infantile, Donald Winnicott ha sostenuto il concetto di oggetti di transizione ed esperienza di transizione . Queste sono parti di tutto il nostro sviluppo. La "transizione" parla di un oggetto o esperienza che aiuta a cambiare i nostri modelli mentali e alla fine a superare la dipendenza paralizzante dei nostri oggetti attaccamento, come il modo in cui un bambino può usare una coperta o un animale di peluche per aiutarli ad affrontare il sonno nel proprio letto.

Mentre le tastiere non sono come essere attaccate ai nostri genitori, non è insolito per noi diventare emotivi su oggetti inanimati o mondi fantastici - Basta guardare lo studio del 2008, in cui è stato scoperto che l'animale robotico AIBO di Sony riduce la solitudine negli anziani che vivono in case di cura, o questo non così scientifico studio del 2009 sui conti di World of Warcraft.

Mi mantieni felice, quando i cieli sono grigi

Ora, so che può sembrare tutto sciocco, ma ascoltami. Le tastiere sono i nostri oggetti allegati. Se parli con la maggior parte dei progettisti o sviluppatori di software, che in genere sono i primi ad adottare e i campioni del cambiamento e le nuove entusiasmanti tecnologie ed esperienze, si aggrappano all'idea di perdere le loro preziose tastiere.

In sondaggi casuali ho scoperto che faccio parte di una minoranza che è entusiasta di vedere le tastiere passare nel regno inferiore, solo per uscire con Scorpion e Shang Tsung. Vedi, anche se dipendo dalle tastiere per fare il mio lavoro, non sono mai stato in grado di accontentarmi di una soluzione a un problema complesso, come come interagire con un computer.

È per questo che non ho mai capito le persone che colpiscono le tendenze del design skeuomorphic. Esistono per una ragione e forniscono alle persone una "coperta di sicurezza" visiva che crea un contesto per le persone a capire come usare qualcosa senza bisogno di una spiegazione o manuale. Ci scusiamo per il mini rant, ma ho dovuto farlo uscire. Pagherei per la terapia, ma posso sfogarmi con voi ragazzi e farmi urlare nella sezione commenti, in realtà è piuttosto terapeutico.

Questo è il tuo intervento da tastiera. Siamo qui perché ti amiamo.

L'argomento dei "tastieristi"

"Come scriverai il software in modo che qualcun altro non debba usare le tastiere?"

Sembra sempre essere la stessa argomentazione di base della gente sul perché abbiano così tanto bisogno di tastiere preziose. Mi dicono cose come "È il modo più veloce per fare le cose!", O "Non puoi scrivere un programma senza una tastiera!", E se la conversazione dura abbastanza a lungo, potremmo anche finire con domande come " Come verranno scritte le nuove lingue? " e "Come scriverai il software in modo che qualcun altro non debba usare le tastiere?".

Quando tutti questi non riescono a creare una storia avvincente sul perché abbiamo bisogno delle tastiere, un argomento che secondo me è difficile, alla fine il dibattito inizia a ridursi agli attacchi agli altri input popolari .

La gente dice cose come "Il riconoscimento vocale non è ancora arrivato". e "Il controllo dei gesti fa schifo!" come se stessero tutti scherzando dalla stessa brocca di punch alla frutta di casa . Quindi ecco cosa farò. Analizzerò ciascuno di questi argomenti per te e vedremo dove ci porteranno.

Il modo più veloce per fare le cose?

Innanzitutto, "le tastiere sono il modo più veloce per fare le cose". Cominciamo con un fatto di base, la scrittrice Barbara Blackburn, ha stabilito un record mondiale per la digitazione nel 2005 su una tastiera inglese. Uno di quei fantasiosi Dvorak (ciò significa che aveva l'efficienza che la maggior parte poteva solo sperare di ottenere con una delle nostre tastiere QWERTY standard).

Con una tastiera più efficiente di quella usata dalla maggior parte delle persone, in media circa 170 parole al minuto (wpm) in 50 minuti, arrivando a 212 wpm alla massima velocità. Mentre per me è una meraviglia assoluta poter pompare un articolo come questo in circa 10 minuti, è deludentemente lento rispetto al linguaggio umano.

John Moschitta, Jr., ha segnato un record mondiale di 586 wpm, e in seguito è stato battuto da Steve Woodmore, che ha raggiunto un tasso di 637 wpm. Anche l'adulto medio legge a 250-300 parole al minuto. Significa che è sicuro dire che le tastiere ci stanno trattenendo in termini di capacità del nostro cervello di elaborare le idee. Quindi, se riesci a immaginarmi mentre faccio un accento di Boston, "ya malvagio ragazzo sbagliato".

L'argomento del software?

Ora affrontiamo questi prossimi in un grande gruppo: "Non puoi scrivere un programma senza una tastiera!", "Come verranno scritte le nuove lingue?" e "Come scriverai il software in modo che qualcun altro non debba usare le tastiere?".

Il nucleo di questi argomenti si basa su qualcosa che è attualmente vero: le persone sono addestrate per utilizzare i dispositivi di input del loro tempo. Se fossero gli anni '50, saremmo tutti padroni dei telefoni rotativi, ma gli adolescenti di oggi potrebbero non averne mai usato o visto uno prima. Il software oggi è progettato per l'uso di tastiere e mouse.

"Il software cambia in base al modo in cui interagiamo con i computer"

Gli sviluppatori di software sono così autoritari sull'uso delle loro tastiere che molti di loro considerano i programmatori che cercano i loro mouse come non dedicati, indisciplinati e sotto di loro. Questo è un argomento particolarmente frustrante da avere.

La verità per i designer è che non è possibile utilizzare Photoshop o Illustrator senza un mouse a meno che non si disponga di alcune periferiche speciali o altre circostanze estreme. Tutto il software Adobe è una testimonianza del software progettato per essere utilizzato con un mouse. Guarda qualcosa come Photoshop Touch sull'iPad. Ci sono parti che sembrano familiari, eppure sono fondamentalmente diverse.

Quando guardi app come “Clear” per iPhone, l'intera interfaccia sembrerebbe imbarazzante se gli chiedessi di applicarla a un ambiente con mouse e tastiera. Il punto è che il software cambia in base al modo in cui interagiamo con i computer, quindi con nuovi input prevalenti, così anche alcuni software personalizzati riprogettati.

Photoshop Touch potrebbe essere un progetto per il futuro del software di progettazione?

Altre soluzioni non ci sono ancora?

Infine, arriviamo a "Il riconoscimento vocale non è ancora arrivato". e "Il controllo dei gesti fa schifo!". Questi argomenti mi fanno iniziare a perdere la speranza per la razza umana. Siamo tutti così a nostro agio con le nostre oltre 100 pulsantiere che ci manca l'immaginazione di pensare ad altre possibilità?

Durante un keynote, Steve Jobs ha affermato che la morte si sarebbe presa cura di persone che non sapevano scrivere. In seguito, la sua azienda ha guidato l'incarico di integrare gli input tattili e vocali sui dispositivi mobili. Il dispositivo di cui Apple non si preoccupava non era abbastanza conosciuto, ora stanno attivamente cercando di sostituirlo.

"Questi bambini non cresceranno con la stessa tenerezza per questi dispositivi di input ingombranti che distruggono il polso che abbiamo conosciuto per tutta la vita."

Quindi, potrei riposare sugli allori e dire semplicemente che la morte alla fine si prenderà cura delle persone che pensano che le loro tastiere siano "tutto ciò e un sacchetto di patatine". Quello che preferirei mostrarti sono le centinaia o addirittura le migliaia di video su Internet dei bambini che usano smartphone e tablet. Questi bambini non cresceranno con la stessa tenerezza per questi dispositivi di input ingombranti che distruggono il polso che abbiamo conosciuto per tutta la vita. Potrebbero sostenere l'argomento "Come utilizzerai un computer se non riesci a parlarci?" o "Perché non riesco a spingere nulla su questa schermata?" .

In effetti, puoi vedere le tendenze dei sistemi di videogiochi per console di Nintendo, Sony e Microsoft, tutti in grado di abbracciare modi nuovi e innovativi di interagire con l'intrattenimento che semplicemente non esistevano quando nacquero alcuni dei loro dati demografici target.

Il futuro è ...

Dovrei essere chiaro su qualcosa. Questo non è un articolo che parla di come il controllo vocale, i gesti, il tocco o qualsiasi altra cosa stiano per distruggere le tastiere. Riguarda le cose che non possiamo nemmeno immaginare che creeranno esperienze così avvincenti e creeranno nuove efficienze che le persone saranno felici di liberarsi delle tastiere.

Allo stesso modo in cui la mappatura del genoma ha portato a progressi medici, la mappatura della mente può darci allo stesso modo nuove intuizioni e capacità tecnologiche. So che qualcuno come me arriva ogni 6 mesi per dirti che non avremo tastiere tra 30 anni. Sto solo dicendo che il fatto irrefutabile è, che ci crediate o no, ora è più evocativo della realtà che mai.

Se credi (come me) che il futuro assomiglierà più a Star Trek che a Mad Max, allora devi credere che le persone che si aggrappano alle tastiere saranno più probabilmente curatrici di musei che sviluppatori di software.

So chi sono, quale sei?

© Copyright 2021 | computer06.com