7 alternative Lightroom per i fotografi RAW

Per quanto i fotografi adorino Adobe Lightroom per il suo flusso di lavoro RAW fluido, molti di noi sono stati colti di sorpresa da un annuncio a sorpresa di Adobe alla fine di ottobre.

Invece di semplicemente aggiornare Lightroom CC a una nuova versione 2018 insieme a tutte le altre app Creative Cloud, Adobe ha lanciato una versione completamente rinnovata di Lightroom CC incentrata sul cloud e sui dispositivi mobili.

Il vecchio Lightroom CC per desktop che abbiamo imparato a conoscere e ad amare è stato ribattezzato Lightroom Classic ma conserva tutte le sue funzionalità esistenti mentre ne guadagna alcune nuove.

“Lanciato oltre un decennio fa, Lightroom è diventata l'applicazione desktop leader del settore per l'editing e l'organizzazione della fotografia. Ora in un mondo sempre più incentrato sui dispositivi mobili e con importanti miglioramenti nelle fotocamere degli smartphone, Lightroom sta trasformando nuovamente la fotografia digitale ", spiega Adobe nel comunicato stampa di accompagnamento."

Adobe ha confuso molte persone cambiando nome in questo modo e non sembra esserci nemmeno una buona ragione per cui non hanno rilasciato il nuovo Lightroom CC con un nome diverso, ma è troppo tardi per cambiarlo adesso.

Per chiarire le cose per il resto di questo articolo, utilizzeremo il sistema di denominazione aggiornato per fare riferimento alle diverse versioni del programma.

Cosa c'è di nuovo nel nuovo Lightroom CC?

Il nuovo Lightroom CC è un approccio completamente diverso alla gestione del flusso di lavoro fotografico, basato sull'idea che tutto dovrebbe essere archiviato nel cloud.

Questo ha il potenziale per essere incredibilmente liberatorio per quelli di voi che lavorano regolarmente su più dispositivi di editing, ma può anche essere frustrante per quelli di voi che non hanno Internet ad alta velocità affidabile e illimitato ovunque tu vada.

Per chiunque di voi abbia mai perso le fotografie a causa di un guasto del disco rigido, le preoccupazioni per i backup non vi guideranno mai più - almeno, fino a quando non avrete esaurito lo spazio di archiviazione sul vostro account cloud. Tutte le immagini che aggiungi a Lightroom CC vengono caricate in piena risoluzione sul cloud, offrendoti una pratica copia di backup gestita da un data center professionale. Naturalmente, sarebbe sciocco usarlo come unica copia di backup delle tue fotografie, ma è sempre bello avere un po 'di tranquillità in più.

Oltre a archiviare le tue foto nel cloud, tutte le modifiche non distruttive verranno anche archiviate e condivise, consentendoti di riprendere rapidamente la modifica su un dispositivo mobile o desktop diverso, indipendentemente da dove hai avviato il processo.

Probabilmente la caratteristica più interessante di Lightroom CC è che può cercare i contenuti delle tue foto senza usare i tag. Sì, hai letto bene - non dovrai più taggare tempo quando preferiresti davvero scattare e modificare! Alimentato dai recenti sviluppi nell'intelligenza artificiale e nell'apprendimento automatico, Adobe ha sviluppato un nuovo servizio chiamato "Sensei" che offre una gamma di servizi in tutte le loro app Creative Cloud. Puoi saperne di più su Sensei e cosa può fare qui.

Indipendentemente dal numero di parole d'ordine che Adobe inserisce nei loro materiali di marketing, tuttavia, la verità è che il nuovo Lightroom CC non è ancora pronto per l'uso professionale. La mancanza di funzionalità come l'applicazione di preset sull'importazione, i cataloghi multipli e la filigrana sull'esportazione impediranno a molti professionisti di abbracciare la nuova versione. La ricerca basata sull'intelligenza artificiale è incredibilmente interessante, supponendo che funzioni correttamente e non perda foto importanti, ma non è davvero sufficiente per favorire l'adozione.

Ovviamente, possiamo aspettarci che Lightroom CC riceva aggiornamenti abbastanza frequenti mentre il processo di sviluppo continua, quindi questo potrebbe cambiare in futuro. Per coloro che sono interessati a come funzionerà la migrazione da Lightroom Classic a Lightroom CC, Adobe ha preparato una guida rapida con suggerimenti qui.

Lightroom Classic ha cambiato molto?

Lightroom Classic offre ancora le stesse funzionalità che ci aspettavamo. Adobe ha aggiunto un paio di nuove funzionalità nell'ultima versione come strumenti di mascheramento di colore / luminanza migliorati e supporto aggiornato per gli ultimi formati RAW, ma i cambiamenti reali promossi da Adobe sono nascosti.

Gli utenti di Lightroom si sono lamentati a lungo delle prestazioni lente durante l'importazione, la creazione di anteprime e altre modifiche, anche se non ho mai avuto problemi con esso personalmente. Inoltre non ho notato molti miglioramenti in termini di utilizzo quotidiano da quando Lightroom Classic è stato rilasciato, ma non ho fatto alcun tipo di test scientifici per verificare in un modo o nell'altro.

Quando guardi indietro alla storia delle nuove funzionalità di Lightroom, si tratta di una serie piuttosto piccola di modifiche, soprattutto considerando che l'ultimo aggiornamento è stato effettuato quasi un anno prima. Anche quell'aggiornamento non era molto importante e anche quello precedente era deludente. Certo, Lightroom era già un programma piuttosto solido e non c'era molto da migliorare in termini di funzionalità principali - ma quando le aziende iniziano a concentrarsi sull'ottimizzazione anziché sull'espansione, di solito indica che hanno fatto grandi cambiamenti.

Questa mancanza di importanti aggiornamenti mi fa domandare se Adobe abbia focalizzato o meno tutti i suoi sforzi di sviluppo relativi a Lightroom sul nuovo Lightroom CC e se questo debba o meno essere considerato un segno di cose a venire. Non sono l'unico fotografo che si sta chiedendo cosa verrà dopo, il che ci porta alla prossima grande domanda.

Devo cambiare il mio flusso di lavoro?

Questa è una domanda molto difficile a cui rispondere e dipenderà molto dalla tua configurazione attuale. Modificare completamente il flusso di lavoro di elaborazione delle foto può essere un enorme investimento in termini di tempo, soprattutto per quelli di voi che hanno un ampio sistema di contrassegno per il proprio catalogo di foto. Non tutti i programmi interpretano valutazioni, flag e tag allo stesso modo (se li riconoscono affatto), quindi è sempre un po 'snervante pensare di perdere tutti quei dati.

Molti di voi che hanno investito molto in Lightroom in termini di flusso di lavoro e catalogo saranno resistenti a cambiare tutto e in modo comprensibile. Ma è possibile che Adobe alla fine eliminerà il supporto per Lightroom Classic come hanno fatto per Lightroom 6, lasciandolo alla fine mentre nuove funzionalità e profili fotocamera vengono rilasciati per Lightroom CC? Adobe non ha rilasciato dichiarazioni sul futuro di Lightroom Classic, ma ciò non è necessariamente rassicurante.

Sfortunatamente, Adobe ha una storia che dice qualcosa e ne fa un'altra quando si tratta dello sviluppo futuro delle loro applicazioni. In questo post del blog del 2013, quando sono stati lanciati il ​​marchio e il sistema Creative Cloud, Adobe ha cercato di calmare gli utenti di Lightroom 5 che erano confusi dalle modifiche:

  • D. Ci sarà una versione diversa di Lightroom chiamata Lightroom CC?
  • A. No.
  • D. Lightroom diventerà un'offerta in abbonamento solo dopo Lightroom 5?
  • A. Le versioni future di Lightroom saranno rese disponibili a tempo indeterminato tramite le tradizionali licenze perpetue.

Successivamente Adobe ha annunciato che Lightroom 6 sarebbe stata l'ultima versione autonoma di Lightroom disponibile al di fuori del modello di abbonamento Creative Cloud e che avrebbe smesso di ricevere aggiornamenti dopo la fine del 2017. Ciò significa che col passare del tempo, un editor perfettamente accettabile crescerà sempre meno utile all'aumentare della gamma di profili RAW della fotocamera non supportati.

Il mio flusso di lavoro personale non offre molti vantaggi rispetto alle nuove funzionalità basate su cloud, ma sicuramente sperimenterò ulteriormente con Lightroom CC per vedere se è un'opzione migliore. Mentre la prossima estate gira e faccio più riprese sul posto che implicano essere lontani dal mio desktop e fare affidamento sul mio laptop per lunghi periodi di tempo, i vantaggi di un flusso di lavoro di editing basato su cloud potrebbero davvero iniziare a mostrarsi.

Alternative a Lightroom

Uno degli aspetti più interessanti di Lightroom Classic è che combina eccellenti strumenti di gestione e modifica delle librerie in un unico pacchetto semplificato e non ci sono molte alternative che forniscono questo flusso di lavoro completo. Se non sei convinto che Lightroom CC fa per te e sei preoccupato che Adobe possa eventualmente abbandonare Lightroom Classic, ecco alcuni degli altri editor di flussi di lavoro RAW che abbiamo esaminato qui su SoftwareHow che vale la pena esplorare.

1. Luminar

Una delle voci più recenti nel mondo dell'editing RAW è Luminar di Skylum. Potrebbe essere nuovo, ma sta già facendo ondate combinando alcuni strumenti potenti e intelligenti regolazioni automatizzate in un pacchetto intuitivo. Naturalmente, gli editor professionisti di solito non vogliono lasciare che il computer decida cosa regolare, ma ci sono alcune volte in cui può essere utile per ulteriori modifiche di base.

Visualizzato con l'area di lavoro "Professionale" abilitata

Non è necessario fare affidamento sulla loro IA, grazie agli eccellenti strumenti di regolazione presenti in Luminar, ma potrebbe essere necessario scavare un po 'per scoprirli. L'interfaccia predefinita pone una forte enfasi su filtri e impostazioni predefinite, ma è possibile passare a un set di strumenti più capace cambiando l'area di lavoro con l'opzione "Professionale" o "Essenziali".

Disponibile per PC e Mac per un prezzo di acquisto una tantum di $ 70, anche se è disponibile una versione di prova gratuita per vedere se Luminar è giusto per te. Abbiamo esaminato l'ultima versione di Luminar che puoi leggere qui.

2. Capture One Pro

Se si desidera il massimo in termini di qualità di rendering RAW e capacità di modifica, Capture One Pro è ampiamente considerato come il migliore disponibile sul mercato. Sviluppato originariamente per le fotocamere di fascia alta di Phase One e infine adattato per gestire tutti i formati RAW, CaptureOne si rivolge specificamente al mercato professionale. Non è destinato ad utenti dilettanti o occasionali e non fa di tutto per soddisfare questi mercati, quindi non aspettarti opzioni di condivisione sui social media o procedure guidate dettagliate.

Sono disponibili eccellenti tutorial e, se prendi il tempo per impararlo correttamente, verrai premiato con il meglio nella modifica delle immagini RAW. Capture One Pro è disponibile da Amazon come acquisto di licenza perpetua o per un abbonamento ricorrente a $ 20 al mese dalla Fase Uno. Puoi leggere la nostra recensione completa su Capture One Pro qui.

3. DxO OpticsPro

Se desideri un'eccellente potenza di modifica RAW con un approccio più intuitivo, DxO OpticsPro offre una serie di regolazioni automatiche rapide che possono velocizzare notevolmente il processo di modifica. DxO è un rinomato tester per obiettivi e utilizza tutti i dati acquisiti per identificare la combinazione di fotocamera e obiettivo e correggere istantaneamente l'intera gamma di aberrazioni ottiche che possono verificarsi.

Combina questo con solidi strumenti di modifica dell'esposizione RAW e un algoritmo di riduzione del rumore leader del settore e avrai un'ottima sostituzione Lightroom. L'unico inconveniente è che non offre davvero molto in termini di gestione delle librerie, quindi potresti dover cercare altrove se fai molto affidamento su quell'aspetto di Lightroom.

DxO OpticsPro 11 è disponibile sia per Windows che per macOS in due versioni: l'edizione Essential e l'edizione ELITE. Puoi leggere la nostra recensione completa di DxO OpticsPro ELITE Edition qui.

4. Foto di affinità Serif

Affinity Photo è il primo programma di fotoritocco di Serif ed è stato molto atteso dai fotografi come sostituto di Photoshop. È ancora abbastanza nuovo, ma ha già alcune eccellenti funzionalità di editing RAW che competono con ciò che puoi fare in Lightroom e Photoshop in un singolo programma. Afferma di essere estremamente ottimizzato per lavorare con file RAW di grandi dimensioni, ma ho scoperto che anche i file RAW da 10 megapixel presentavano alcuni problemi di prestazioni.

Il vero punto di forza di Affinity Photo è la sua convenienza. È disponibile per Windows e Mac in un'edizione di licenza perpetua al prezzo di acquisto una tantum di $ 49, 99 USD e Serif ha promesso aggiornamenti gratuiti delle funzionalità per tutti gli utenti fino al rilascio della versione 2.0. Leggi la nostra recensione completa di Serif Affinity Photo qui.

5. Corel Aftershot Pro

Se hai mai sfidato a una prestazione lenta in Lightroom, sarai felice di sapere che l'editor RAW di Corel ha fatto un punto specifico per evidenziare quanto è più veloce. Resta da vedere come Aftershot Pro competerà con i nuovi aggiornamenti sulle prestazioni presenti in Lightroom Classic, ma vale sicuramente la pena dare un'occhiata. Ha anche alcuni dei migliori strumenti di gestione delle librerie di una qualsiasi delle alternative in questo elenco e non ti obbliga a lavorare con i cataloghi importati se non lo desideri.

Corel Aftershot Pro è disponibile per Windows e Mac con un acquisto una tantum di $ 79, 99, sebbene sia attualmente in vendita (ed è stato per un po 'di tempo) con uno sconto del 40%, portando il costo a un ragionevole $ 47, 99. Puoi leggere la nostra recensione completa di Aftershot Pro qui.

6. On1 foto RAW

Nonostante il suo nome poco brillante, On1 Photo RAW è anche un'ottima alternativa a Lightroom. Offre una solida gestione delle librerie e eccellenti strumenti di modifica, sebbene possa sicuramente utilizzare alcune ottimizzazioni dal punto di vista delle prestazioni. L'interfaccia è un po 'difficile da usare, ma vale comunque la pena dare un'occhiata se sei sul mercato per un pacchetto di flusso di lavoro RAW all-in-one. A breve On1 rilascerà una nuova versione, quindi, si spera, hanno risolto alcuni dei problemi che avevo quando ho rivisto la versione precedente del software.

On1 Photo RAW 2018 è attualmente in pre-ordine, sebbene gli sviluppatori stiano ipotizzando che la versione finale sarà disponibile a novembre 2017. La nuova versione sarà disponibile per Windows e Mac al costo di $ 119, 99 USD, sebbene sia compatibile solo con Versioni a 64 bit di entrambi i sistemi operativi. Leggi la recensione completa di On1 Photo RAW qui.

7. Adobe Photoshop + Bridge

Questo flusso di lavoro richiede due programmi diversi, ma poiché sono entrambi parti di Adobe Creative Cloud, giocano abbastanza bene insieme. Adobe Bridge è un programma di gestione patrimoniale digitale, essenzialmente un catalogo di tutti i tuoi media. Non ha lo stesso grado di flessibilità di segnalazione di Lightroom Classic o CC, ma ha il vantaggio di stabilità e universalità. Se sei un abbonato a Creative Cloud completo e usi regolarmente un numero di app, Bridge ti consente di mantenere un unico catalogo dei tuoi contenuti multimediali indipendentemente da dove lo desideri.

Una volta che hai finito di contrassegnare e taggare e sei pronto per la modifica, puoi semplicemente modificare le immagini in Photoshop usando Camera Raw. Un ottimo aspetto dell'utilizzo di Camera RAW è che utilizza lo stesso motore di conversione RAW di Lightroom, quindi non dovrai ripetere le modifiche apportate in precedenza. Non è così elegante come il sistema all-in-one offerto da Lightroom, ma sarai in grado di sviluppare un nuovo flusso di lavoro con un catalogo e un editor che Adobe non è in grado di eliminare in qualsiasi momento presto - se mai.

Quindi cosa dovrei fare?

Se sei soddisfatto del tuo attuale flusso di lavoro, puoi continuare a utilizzare Lightroom Classic senza interruzioni diverse dal nuovo nome leggermente confuso. Potresti voler prepararti per la possibilità che alla fine rimanga indietro a favore del Lightroom CC basato su cloud, anche se è abbastanza facile passare al nuovo flusso di lavoro, se lo desideri.

Se non ti piace l'idea di archiviare tutte le tue foto nel cloud, molte delle altre alternative che abbiamo discusso sopra sono altrettanto capaci di Lightroom. Questo potrebbe essere un buon momento per vedere se qualsiasi altro software è in grado di soddisfare le tue esigenze di fotoritocco RAW: potresti persino trovare un programma che ti piace di più di Lightroom!

© Copyright 2021 | computer06.com